Le scoperte scientifiche attese per il 2014

scienza 2014

La scienza, ogni anno, fa passi da gigante. Scoperte e ricerche cambiano il modo di vedere le cose, di considerarle e di viverle. In tal modo, gli studi del 2013 ci hanno traghettato in quelle che saranno quelle proprie del 2014. Cosa attenderci, dunque, da questo nuovo anno in campo scientifico?

Scimmie transgeniche

Le scimmie sono le candidate migliori rispetto ai topi a vedere il proprio sistema immunitario modificato. Ci stanno pensando diversi gruppi di ricerca, tra cui quello guidato dal genetista Erika Sasaki e dal biologo Hideyuki Okano, della Keio University di Tokyo. Ma i quesiti etici legati a tali studi sono innumerevoli e problematici.

Sonde spaziali

Di sonde partite o in partenza ce ne sono numerose. La sonda Rosetta dell'Agenzia Spaziale Europea, per esempio, è la principale candidata ad atterrare su una cometa. La prescelta è Churyumov-Gerasimenko e il periodo il mese di novembre. Ma il pianeta Marte rimane anche per questo 2014 l'obiettivo principe dell'uomo. In arrivo a settembre una sonda indiana, mentre il rover della Nasa Curiosity sarà al suo giro di boa dell'esperienza marziana. La ricerca dell'acqua sarà, ancora, l'obiettivo dell'agenzia statunitense.

Neuroscienze

Nel campo delle neuroscienze, lo scopo è quello di sviluppare quanto prima un cervello che possa essere controllato anche da persone con lesione del midollo spinale. Al momento, i tentativi realizzati sono stati condotti su individui con paralisi, il cui aiuto proviene da esoscheletri robotici. Le iniziative di ricerca provengono principalmente dallo Human Brain Project.

Nuovi farmaci

Nel settore farmaceutico, gli studi si concentrano sui trattamenti anticorpali che sfruttano i sistemi immunitari dei pazienti per combattere il cancro. I farmaci, nivolumab e lambrolizumab, agiscono bloccando le proteine. E queste, a loro volta, impediscono alle cellule del paziente di attaccare i tumori.

Rivoluzione nel campo delle rinnovabili

Nel settore, il fine è quello di utilizzare i perovskiti che convertono l'energia luminosa in energia elettrica. Questi sono a buon mercato e sarebbero anche molto efficienti. Un team dell'Università di Oxford, vorrebbe realizzare i perovskiti senza piombo.

HIV

Già nel 2013 due gruppi di ricerca hanno dimostrato di poter neutralizzare gli anticorpi che colpiscono i diversi tipi di HIV. Gli esperimenti sono stati condotti sulle scimmie, mentre la terapia verrà testata sulle persone affette dal virus. Non prima dell'autunno giungeranno i primi risultati. Un altro obiettivo è quello di testare dosi di farmaci antiretrovirali alla nascita. Un'esigenza nata all'indomani della nascita di un bambino affetto dall'HIV.

Sequenziare il DNA

Sarà immesso sul mercato quest'anno il sequenziatore monouso in grado di leggere i filamenti di DNA. La sua capacità è di concentrarsi su sequenze più lunghe rispetto ad altre e la riuscita migliore di altre tecniche. Inoltre, è in grado di mostrare i risultati in tempo reale.

Clima

Il gruppo di esperti intergovernativo sui cambiamenti climatici completerà il suo quinto rapporto di valutazione entro novembre. Questo ci aiuterà a capire come affrontare gli impatti dei cambiamenti climatici e come adattarvisi o attenuarne gli effetti.

Energia cosmica

L'Esa promette di rilasciare dati sul modo in cui la polarizzazione dei fotoni varia nel cosmo. Questo modello è stato generato dalla rapida espansione dell'universo dopo il Big Bang. E, nel caso in cui fosse possibile rilevarlo, i suoi dettagli potrebbero fornire la prova delle onde gravitazionali.

Cellule staminali

Un team giapponese è in procinto di avviare i primi studi clinici sulle cellule staminali pluripotenti indotte. Negli Stati Uniti, invece, sono due le ricerche che utilizzano le cellule staminali embrionali umane. Entrambi gli studi riguardano l'iniezione di cellule della retina prodotte dalle staminali negli occhi di 30 individui, affetti da cecità degenerativa non curabile.

Federica Vitale

Leggi anche:

- La scienza del 2013: ecco cosa ricorderemo

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico