Glass, tablet e smartphone: le previsioni tech per il 2014

Con la commercializzazione dei nuovi iPhone e iPad, il cambio ai vertici amministrativi di Microsoft, il contraccolpo subito dalla Nokia e il caso Nsa, che ha investito le principali diplomazie mondiali, ci aspetta un nuovo anno, un 2014, dove la tecnologia con ogni probabilità la farà ancora da padrona.

L'anno del tablet. Sarà una sorpresa scoprire un nuovo record di vendite di tablet nel periodo natalizio, così come lo sarà notare un abbassamento dei costi e un aumento della potenza dei dispositivi, che ormai hanno intaccato le vendite dei personal computer. Al momento ci sono diversi devices di fascia media, come lo sarà il prossimo Nexus 10, al quale oggi i media internazionali dedicano poca attenzione. Ecco, per coloro che si sentono disposti a sacrificare un grado di funzionalità, un dispositivo del genere è l'ideale.

La punta è tuttavia ancora dominata dai prodotti di Apple, leader del mercato, grazie anche al recente ingresso del suo "best in class", iPad Air o iPad mini. Microsoft, dal canto suo, sta invece ancora promuovendo un modello alternativo dove il tablet funziona anche come un Pc tradizionale. Nel 2014 dovrebbe dunque continuare il trend di funzionalità avanzate, che pian piano si sposterà anche sui dispositivi a fascia medio-bassa. Quello appena entrato, potrà anche essere l'anno in cui occhiali ed orologi supertecnologici sbarcheranno sul mercato mondiale.

Apple. I recenti cambiamenti trasmessi ai computer portatili di livello professionale Apple (diminuzione del peso, una maggiore durata della batteria e la riduzione dei costi) hanno creato una certa sovrapposizione di vedute con la gamma Macbook Air. Ecco perché alcuni rumors suggeriscono che Cupertino nel 2014 potrebbe portare un prototipo di un tablet più grande o persino un nuovo design di computer portatili ultra-sottili iOS. La tavoletta - dicono - potrebbe avere una durata della batteria che varia dalle 20 alle 30 ore, eseguendo applicazioni di iPad/iPhone.

Microsoft. Il nuovo Ceo di Microsoft, colui che sostituirà Steve Ballmer alla guida della casa di Redmond e che avrà l’ingrato compito di tentare un lifting totale a brand, prodotti e struttura (qualcuno già fa il nome di Satya Nadella), erediterà una società ristrutturata che dovrà avere successo nel mercato della telefonia mobile in un vortice di spietatezza concorrenziale. Il primo auspicio è che i problemi con il lancio dell'Xbox One (nodi legati all'hardware e a un numero limitato di giochi) saranno rapidamente superati. assai probabile che anche il tablet Surface subirà una riprogettazione verso la fine del 2014. Una riduzione del prezzo, rispetto alle offerte della concorrenza, magari lo renderà più desiderabile.

Google. Il 2014, per quanto riguarda Mountain View, ci offrirà i tanto attesi Google Glass, anche se alcuni ristoranti e spazi pubblici in America stanno già disponendo delle restrizioni per motivi di privacy. Il nocciolo della questione è la possibilità di registrare video attraverso gli occhialini, il che apre però solo un nuovo capitolo tecnologico che presto sarà sperimentato anche da altri competitors.

Nel settore della telefonia mobile l'affaire è più spinoso, considerando che Samsung è diventato ormai il venditore dominante di telefonini Android con il 60% del mercato globale. Tutto sommato, il 2014 vedrà nascere nuove idee, ma anche morirne delle altre. difficile credere così, su due piedi, che ci ritroveremo tutti a guardare i nostri orologi intelligenti attraverso i Google Glass. Ma chissà...

Capablanca

LEGGI anche:

- Smartphone e tablet in aereo: le nuove linee guida EASA

- Smartphone e tablet in volo: nuove regole negli Usa

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico