Le 10 invenzioni sconosciute che potrebbero cambiarci la vita

10 invenzioni

Ci sono invenzioni talmente scontate da far parte di noi e della nostra quotidianità e delle quali, ormai, sarebbe difficile fare a meno, come l'automobile, il telefono, il frigorifero. E altre che nessuno conosce, depositate come brevetti da anni ma senza alcuna ricaduta industriale. Eppure una parte di esse potrebbero realizzare alcuni nostri sogni, e altre potrebbero cambiare il nostro stile di vita, non solo in meglio. Eccone 10.

1. Elmi che controllano le menti

Non solo come protezione, ma anche come strumento di controllo del cervello. L'elmo del futuro potrebbe sostituire farmaci antidepressivi, eccitanti e anche ricetrasmittenti dove i capi danno istruzioni e cercano di stimolare i loro soldati. Un gruppo di ricerca dell'Arizona State University, finanziato dalla Darpa (Defense Advanced Research Projects Agency), sta cercando di sviluppare un casco militare dotato di tecnologia, basata su ultrasuoni pulsati per controllare le menti dei soldati.

2. Carta che diventa matite

Il consumo di carta è alle stelle e non è sostenibile? Un trio di inventori cinesi spera di risolvere il problema con il P&P Office Waste Paper Processor, che trasforma la carta destinata al riciclaggio in matite. Il funzionamento è apparentemente semplice: Si inserisce carta straccia in una fessura di alimentazione. La macchina afferra la carta, la arrotola e la comprime, quindi inserisce un pezzo di piombo da una camera di immagazzinamento situata nella parte superiore del dispositivo. Viene poi aggiunta una piccola quantità di colla ed ecco spuntare una matita da un foro sul lato.

3. Stampanti perpetue

E se il P&P Office Waste Paper Processor non sarà sufficiente a farci risparmiare carta, magari perché abbiamo troppi tablet per prendere appunti e le matite sono superflue, ecco in arrivo una stampante perpetua, che è in grado, con un particolare tipo di supporto, di cancellare fino a mille volte quello che abbiamo scritto. L'invenzione è di una società giapponese, la Sanwa Newtec, che offre un dispositivo senza inchiostro e senza toner. Ma con un piccolo difetto, il prezzo: costa infatti 6 mila dollari.