NextMe

neutronstar cover

La notte stellata esercita su molti di noi una formidabile attrattiva. La semplice osservazione a occhio nudo è qualcosa di suggestivo. Se poi ci si aiuta con i telescopi, l'Universo appare una fonte inesauribile di sosprese e meraviglie. E perdersi diventa una vertigine. Per gli astronomi, invece, il cielo stellato rappresenta una sfida. Esplosioni di supernova o gli invisibili buchi neri si rivelano un ottimo strumento per comprendere come il sistema stellare funziona e cosa rende unico una straordinarietà varietà di stelle. 

Leggi tutto: I 10 misteri di una notte stellata

planets-around-pulsar

Scoprire nuovi mondi alieni sarà ancora più semplice. Un gruppo di scienziati dell'Osservatorio di Parigi, guidato da Fabrice Mottez ha ipotizzato un nuovo modo per trovare nello spazio profondo pianeti su cui potrebbe nascere la vita.

Leggi tutto: Scie elettriche: ecco come scoprire i mondi alieni attorno alle pulsar

attività solare

Il Sole ha raggiunto il suo picco di attività che molti scienziati si attendevano? Probabilmente si. O forse ancora no visto che si parla del 2013 come l'anno del "massimo solare". Ad ogni modo, c'è anche chi sostiene che l'attività solare abbia raggiunto il suo apice e che sia addirittura già passata. Almeno se si considera l'emisfero settentrionale della nostra stella.

Leggi tutto: Eruzioni solari: il peggio e' gia' passato?

luna cratere

I crateri lunari lontani dai poli potrebbero ospitare acqua ghiacciata. Da anni gli scienziati si interrogano sulla possibilità che la luna possa avere delle riserve idriche, o che possa averle avute in passato.

Leggi tutto: Luna: nei crateri acqua ghiacciata

buco large

Che un buco nero fosse al centro della galassia ormai era noto da tempo. Ma, per la prima volta, è stata osservata la regione adiacente e si è potuto così constatare come il materiale circostante confluisca direttamente nel buco nero supermassiccio. Tali osservazioni, infatti, hanno permesso di confermare che la massa vorticosa presente attorno al buco nero è la fonte dei getti di luce irradiati dalla galassia. Molte galassie sono caratterizzate dallo stesso fenomeno. Ecco il motivo per cui si sostiene che questi getti siano la produzione della materia che si inoltra nei buchi neri.

Leggi tutto: Buchi neri: osservato per la prima volta un getto di materia

comet-c-2012-s1-ison-color

Si chiama Ison, agli addetti ai lavori è nota come C/2012 S1 ed è la nuova cometa scoperta da un team di astrofili. Annunciata lo scorso 24 settembre, Ison sarà probabilmente visibile, tra poco più di un anno, il 28 novembre 2013. Giorno più giorno meno.

Leggi tutto: 2013: la cometa Ison torna dal passato

sample mars

 

Ora l'enigma è: riportare i campioni prelevati da Marte sulla Terra. Così, mentre il rover Curiosity ha iniziato da poco più di un mese il suo peregrinare per il pianeta rosso, già si programmano le future missioni. Tra queste, appunto, quella che dovrebbe portare tra le mani degli studiosi alcuni campioni di suolo marziano.

Leggi tutto: Marte, come riportare i campioni di suolo sulla Terra?

Supernova Remnant SN 1006

Una violentissima esplosione, la più luminosa mai registrata all'interno della Via Lattea. La protanonista è una supernova, nata dalla collisione e dalla fusione di due stelle nane bianche. Niente di recente. Quello che oggi gli scienziati hanno osservato è un evento che risale all'anno 1.006.

Leggi tutto: Supernova: l'esplosione piu' violenta mai registrata nella Via Lattea

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version