Saturno: il satellite Rhea immortalato dalla Sonda Cassini

rhea

L’immagine rappresenta una delle lune di Saturno, di nome Rhea. Si tratta del secondo satellite, in ordine di grandezza, ad orbitare intorno al corpo celeste comunemente noto come “il pianeta con l’anello”. È stata rilevata dalla Sonda Cassini, a una distanza di circa 42000 Km.

Durante il proprio percorso, la sonda ha potuto produrre una mappa geologica piuttosto accurata, che mette in evidenza le caratteristiche della superficie di Rhea, contraddistinta da diversi e ampi crateri. Le osservazioni sin qui svolte si riferiscono a entrambi gli emisferi, sia quello rivolto verso la direzione del moto orbitale (leading emisphere) sia l’altro, che rappresenta, potremmo dire, la faccia nascosta di Rhea rispetto a Saturno.

Risultano chiaramente visibili, ad esempio, Mamaldi, di 480 Km di diametro, così come Tirawa (cica 360 Km). Il livello di dettaglio consente tuttavia di distinguere anche crateri di minore dimensione, in particolare Inktomi, il cui diametro raggiunge a stento i 47 Km.

La missione affidata alla sonda Cassini rappresenta uno dei più riusciti esempi di collaborazione tra la NASA, l’agenzia spaziale europea (European Space Agency, Esa) e l’agenzia spaziale italiana (ASI). Per consentire anche agli appassionati di poter seguire più da vicino il viaggio spaziale della sonda, le immagini rilevate sono state pubblicate, sul sito saturn.jpl.nasa.gov/photos/raw/.

Damiano Verda

Pin It

Cerca