Il cielo notturno di aprile: in arrivo due eclissi di sole e di luna

cielo aprile

Anche aprile sarà un magico inanellarsi di eventi astronomici notturni. Oltre ad essere generoso di stelle e pianeti brillanti da catturare, sarà anche un mese di eclissi. Interessati saranno sia la Luna, con un'eclissi totale, che il Sole, con un'eclissi parziale.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalle stelle. La stella Castore, uno dei più importanti oggetti brillanti della costellazione dei Gemelli, pare essere formata in realtà da un gruppo di sei stelle. Dunque, la sua luminosità sarà più accentuata, soprattutto nelle prime ore dell'alba.

Come in qualsiasi altro periodo dell'anno, al termine del mese le stelle sorgeranno e tramonteranno due ore prima rispetto ai primi giorni. Tuttavia, in primavera, il Sole si muove rapidamente verso nord, quindi, anziché due sarà quasi di un'ora lo slittamento del tramonto e del sorgere di questi oggetti luminosi. Inoltre, ciò significa che le stelle e le costellazioni invernali spariranno velocemente nel bagliore crepuscolare.

aprile 2014

Da segnalare anche la stella Arturo, la gigante arancione e la quarta più luminosa nel cielo e nell'emisfero settentrionale. Seguendo l'arco visivo da Arturo si giunge alla stella Spica, nella costellazione zodiacale della Vergine. Entrambe appariranno intensamente brillanti questo mese.

Identificando la costellazione del Toro, sarà possibile individuare l'ammasso stellare delle Pleiadi e Aldebaran, la stella raffigurante l'occhio abbagliante del Toro. Lasciate che la Luna sia la vostra guida nel giungere a questa costellazione e ad i suoi tesori durante le prossime sere.

Luna-e-Pleiadi

Le Pleiadi e la Luna saranno co-protagoniste di un magico scenario notturno. Il 3 aprile, disponendo di un binocolo, si potrà ottenere una migliore visione di questo spettacolo astronomico. E rimarrete sorpresi di come il nostro satellite e l'ammasso stellare delle Pleiadi appariranno ai nostri occhi. E, con un po' di pazienza, sarà possibile distinguere la linea d'ombra che divide il giorno dalla notte lunare. Il contrasto di luce e ombra darà una migliore visione tridimensionale della superficie del satellite.

Ancora la Luna sarà protagonista nelle prime ore del mattino del 15 aprile. Ovvero il giorno in cui si verificherà la prima eclissi lunare totale da 28 mesi. Chi si troverà in Nord e Sud America avrà la migliore visuale di questa eclissi. Mentre gli osservatori che si troveranno nel Pacifico occidentale non avranno modo di assistere alla prima metà del fenomeno perché si verificherà prima che la Luna sorga. Allo stesso modo, la maggior parte dell'Europa e dell'Africa sperimenteranno l'evento solo quando esso sarà già iniziato. Saranno 78 minuti intensi, per quanti potranno assistervi nella totalità del fenomeno.

Ma anche il Sole avrà la sua eclissi. E questa avverrà il 29 aprile. Si tratterà di un'eclissi parziale, quindi, la Luna, nel suo passaggio tra la Terra e la nostra stella, oscurerà solo parzialmente l'immagine del Sole. Tuttavia, l'evento sarà visibile solo per chi si troverà in Antartide e in Australia.

Federica Vitale

Image Credit: astronomical.calendar

Leggi anche:

- Le 5 migliori app per osservare il cielo

- Quando il cielo stellato fa da sfondo alla guerra

- Eclissi, meteore e allineamenti: gli 11 eventi da ammirare nel 2014

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico