Luna: le meteoriti che l'hanno bombardata nel corso della storia

meteoriti luna

È ufficiale. La Luna ha subito un vero e proprio bombardamento di meteoriti nel corso della sua storia. Lo ha annunciato un team di scienziati della Nasa che ha esaminato i campioni di roccia lunare riportati a terra nel corso della missione Apollo 16, nel 1972.

L'Agenzia spaziale americana ha infatti identificato per la prima volta dei frammenti di questi antichi resti di meteoriti che, in tempi remoti, hanno colpito la Terra e Luna. "Si tratta di un risultato importante – ha commentato Diego Turrini, dell’Istituto di Astrofisica e Planetologia Spaziali dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) di Romache fornisce nuove basi osservative per migliorare la nostra comprensione della evoluzione del Sistema Solare".

Nel corso di un breve lasso di tempo, circa 3,9 miliardi di anni fa una serie di corpi bombardò letteralmente la luna e la Terra, con una velocità e una frequenza maggiore rispetto a quanto avviene oggi. Tali impatti sono ancora riportati dalla superficie della luna, ma non da quella della Terra.

Gli scienziati hanno a lungo ipotizzato che tali corpi, siano essi asteroidi, comete, o un mix di emtrambi, potrebbero essere i resti di un protopianeta. E lo studio sulle antiche rocce lunari raccolte dall'Apollo 16 ne ha dato la conferma.

I nostri risultati forniscono la prova che le collisioni degli asteroidi hanno portato quel materiale sulla luna”, ha spiegato l'autore Katherine Joy, del Lunar and Planetary Institute di Houston.

Joy e i suoi colleghi hanno esaminato una serie di rocce lunari chiamate “regolith breccias”. In esse sono stati rinvenuti questi antichi frammenti. Successivamente, il team ne ha analizzati 30 con un microscopio elettronico a scansione e ha stabilito che tali rocce sono molto simili alle condriti carboniose, speciali meteoriti che derivano da um particolare tipo di asteroide. Inoltre, hanno scoperto che i frammenti erano molto più uniformi rispetto ad altri pezzi di meteoriti lunari di epoca più recente (da 3,4 miliardi di anni fa ad oggi).

Ciò suggerisce che le rocce spaziali che hanno bucherellato la Luna e la Terra molto tempo fa erano differenti. I pezzi non sembrano provenire dal corpo stesso, ha spiegato Joy. Quindi al momento, le prove non indicano un unico protopianeta come la causa unica del grande "cataclisma lunare."

I risultati forniscono informazioni su due importanti aspetti – ha commentato Turrini – da un lato indica che gli asteroidi sono stati i principali responsabili del cosiddetto Cataclisma Lunare, una fase di intenso bombardamento che è stata identificata appunto tramite i crateri lunari e che si pensa essere stata scatenata dalla migrazione dei pianeti giganti del nostro Sistema Solare. Da un altro punto di vista questo risultato conferma che, in un impatto tra corpi celesti, frammenti del proiettile possono sopravvivere alla collisione e contaminare la superficie del corpo bersaglio anche quando si tratta di impatti ad alta energia come quelli responsabili della formazione dei bacini lunari”.

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista Science.

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico