C’è ozono intorno a Venere

Venere_ozono

Consorte di Vulcano, contraltare della dea greca Afrodite nel pantheon romano, dea di bellezza: in una parola, Venere. Così viene chiamato uno dei pianeti del sistema solare, oggetto di attente e puntuali osservazioni da parte degli astronomi.

Proprio a seguito di un recente studio che si rivolge in particolare all’analisi dell’atmosfera venusiana, gli scienziati hanno potuto identificare un’importante analogia con il pianeta Terra, oltre che con Marte. Anche l’atmosfera di Venere, infatti, contiene ozono.

Tale affermazione si basa sui dati raccolti dalla sonda Venus Express (attualmente in orbita intorno al pianeta) e realizzate tramite lo strumento SPICAV: in sostanza, uno spettrometro. Si è operata un’osservazione di tipo indiretto, ovvero prendendo in esame le stelle visibili, dalla posizione in cui si trovava la sonda, attraverso l’atmosfera di Venere.

L’atmosfera infatti filtra alcune radiazioni, corrispondenti a specifiche lunghezze d’onda. Il tipo di radiazioni filtrate dipende proprio dalla composizione dell’atmosfera stessa, dunque, valutando le radiazioni rilevate dalla sonda e avendo a disposizione misure di spettro relative alle medesime stelle non filtrate dall’atmosfera di Venere, si è potuta dedurre la presenza di ozono.

Si tratta di un gas estremamente importante, dato che costituisce una sorta di scudo, in grado di limitare effetti delle radiazioni ultraviolette (da qui le preoccupazioni di natura ambientale in merito al cosiddetto “buco dell’ozono”). Inoltre, si tratta di una caratteristica che accomuna tre pianeti rocciosi intorno al Sole. Se dovessimo quindi individuare un pianeta in orbita intorno a un’altra stella e nella sua atmosfera rilevassimo la presenza di ozono potremmo formulare ipotesi più solide circa la sua natura.

Damiano Verda

Pin It

Cerca