Samantha Cristoforetti e l'Ufo: ecco cos'e' successo

isssamantha

Ufo nello spazio? Anche Samantha Cristoforetti ha dovuto fare i conti con le classiche questioni irrisolte sulla presenza di vita al di fuori dei confini della Terra. Quando la navicella Soyuz era ormai a due passi dalla ISS, poco prima dello sbarco sulla Stazione, l'astronauta italiana è rimasta letteralmente a bocca aperta.

Una strana luce provocata dai pannelli solari avrebbero lasciato col fiato sospeso Samantha Cristoforetti, perché, racconta: “Mentre mi sono girata per guardare fuori, all’inizio ho guardato indietro e ho visto uno dei pannelli solari della nostra Soyuz. Poi i miei occhi hanno colto qualcosa nella visione periferica. E mentre mi sono girata lentamente, quando mi sono resa conto di ciò che stavo vedendo, sono stata sopraffatta da puro stupore e gioia: la Stazione Spaziale era lì, ma non era solo una vista qualunque. Gli enormi pannelli solari erano inondati da una fiammata di luce arancione, vivida, calda e quasi aliena. Non ho potuto fare a meno di esclamare qualcosa ad alta voce, che potete probabilmente ascoltare nelle registrazioni del nostro attracco, visto che a quel punto eravamo a “microfono aperto” con il Controllo Missione. Anton me lo ha ricordato e così ho cercato di contenere il mio stupore e tornare al monitoraggio dell’attracco. Quando ho sbirciato ancora più tardi, il bagliore arancione non c’era più”.

Ecco il video dell'Esa in cui si nota chiaramente lo stupore dell'astronauta, attorno al minuto 4'30''.