L'ecografia del futuro sara' con gli ologrammi 3D

ecografia 3d

In futuro le ecografie si faranno in 3D con gli ologrammi. La nuova e innovativa tecnica delle immagini in tre dimensioni aprirà le porte del settore medico, entrando negli studi degli specialisti ed ecografi. In tal modo, le future mamme potranno “conoscere” i propri bambini in modo diverso, ovvero con un ologramma tridimensionale.

Le ecografie in 3D mostreranno le immagini dei bimbi. Ma oltre a svelarne le sembianze, questa tecnica consentirà ai medici di osservare in maniera più approfondita gli organi interni nella loro fase di sviluppo.

Per il momento, si tratta di uno studio pilota, dunque ancora in fase di sperimentazione. Sono otto le pazienti che, in collaborazione con lo Schneider Children’s Medical Center di Petach Tikva, in Israele, hanno consentito di visualizzare i feti grazie al sistema Real View. Si tratta, quindi, di immagini olografiche interattive e in 3D del cuore dei piccoli. Questo sistema di imaging si esegue tramite ultrasuoni cardiaci e l’interventistica a raggi X della Philips.

La visualizzazione di feti e degli organi interni grazie a questa tecnica potrebbe, in futuro, giungere a sostituire le tradizionali ecografie. Fattore non trascurabile quello della prevenzione e, soprattutto, quello dell’individuazione tempestiva di eventuali disfunzioni degli organi del bambino.

Una bella invenzione non solo per la grande possibilità che offre ai futuri genitori, ma importante per la chirurgia. Le aspettative che ruotano attorno alle immagini in 3D riguardano un miglioramento effettivo nell'assistenza ai malati.

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- Ologrammi 3D: addio rockstarin carne ed ossa, arrivano i cantanti virtuali

- Stampanti 3D: la prima vertebra artificiale impiantata suun bambino malato di cancro

Pin It

Cerca