Addio punture. Arriva la pillola intelligente coi microaghi

pillola microaghi

Se non amate farvi fare le iniezioni, allora ci sono buone notizie. Un team di ricercatori ha sviluppato una capsula ricoperta di micro aghi, chiamata proprio “pillola microago”, in grado di iniettare la medicina direttamente nel rivestimento dello stomaco dopo essere stata ingerita.

Molte persone, bambini e adulti, preferiscono i farmaci per via orale alle punture. Tuttavia, molti, costituiti di proteine, necessitano di essere somministrati proprio mediante le iniezioni, dato che le pillole, di solito, devono essere scisse dallo stomaco prima di essere assorbite.

Gli scienziati del Massachusetts Institute of Technology - MIT e del Massachusetts General Hospital - MGH hanno ideato questa pillola microago. Il team di ricerca ha rivelato che l'ago rivestito della capsula è in grado di fornire insulina negli animali in modo più efficiente rispetto alle comuni iniezioni. Gli scienziati suggeriscono anche che tale capsula non ha avuto effetti collaterali di evidente importanza, dato che viaggia attraverso il sistema digestivo senza rilevare alcun danno tissutale.

"Per le molecole particolarmente difficili da assorbire, questo espediente potrebbe costituire un nuovo modo di assorbire la medicina con una più alta efficienza", spiega Giovanni Traverso, gastroenterologo presso il MGH e ricercatore presso il Koch Institute for Integrative Cancer Research del MIT, e uno dei gli autori principali dello studio.

Precedenti esperimenti hanno indicato che molte persone preferiscono le pillole orali agli aghi. Tuttavia, questo nuovo sistema non sarebbe un farmaco vero e proprio poiché la capsula è rivestita proprio di piccoli aghi. Gli autori dello studio suggeriscono, quindi, che la pillola microago potrebbe non essere così terribile come sembra ma, al contrario, del tutto simile a quelle che si ingeriscono comunemente.

Gli scienziati spiegano che la capsula è costituita da un serbatoio per il medicinale e da minuscoli aghi ricoperti dal rivestimento pH-Responsive che permette una facile ingestione. Una volta che la pillola raggiunge l'intestino, si scioglie e rilascia gli aghi i quali, a loro volta, intraprendono il loro compito per via parenterale. Poiché non sono presenti sensori del dolore nel tratto gastrointestinale, i pazienti non percepiscono alcun fastidio o disturbo dopo aver inghiottito la pillola microago.