Più belli, più sani: per la scienza c'e' un legame

bellezza e salute

Uno studio appena pubblicato ha dimostrato che le persone attraenti hanno meno probabilità di ammalarsi. Si sentono più sane e hanno meno possibilità di contrarre malattie come asma, pressione alta, diabete, acufene, depressione e tante altre. In generale, contraggono meno malattie sia fisiche che mentali.

Questi risultati sono stati ottenuti da alcuni ricercatori della University of Cincinnati e pubblicati sul giornale Evolution and Human Behaviour. L’indagine è stata compiuta su un campione formato da 15.000 uomini e donne di età compresa fra i 24 e i 35 anni, monitorati da quando ne avevano dieci. È la ricerca di più vaste dimensioni mai effettuata sul legame tra potenziale attrattivo e malattie.

I ricercatori sottolineano come, fino ad oggi, tutti gli studi realizzati siano stati fatti su studenti. Questa nuova ricerca, invece, si basa su interviste ad un campione rappresentativo dell'intera popolazione statunitense.

A differenza degli studi precedenti, le valutazioni dei partecipanti sono state fatte attraverso dei colloqui "faccia a faccia", anziché essere basate su foto o video. Dopo un colloquio di 90 minuti, le persone sono state classificati in 5 categorie e posizionate su una scala di valore che va da ‘molto poco attraenti’ a ‘molto attraenti’. Lo studio è stato poi effettuato attraverso la realizzazione di interviste, la somministrazione di questionari e l'analisi dei dati sanitari.

I risultati della ricerca hanno messo in evidenza uno stretto legame tra condizioni di salute e aspetto estetico, mostrando come il numero di diagnosi di malattie croniche, di disturbi psicologici e di malattia in generale fosse minore per le persone considerate belle.

In particolare, tra gli uomini classificati "attraenti" o "molto attraenti" è risultata una riduzione del 13% della probabilità di una diagnosi di colesterolo alto, un calo del 20% del rischio di alta pressione sanguigna e una riduzione del 15% della probabilità di soffrire di depressione.

Anche per le donne i risultati sono stati significativi: 21% per cento di probabilità in meno di soffrire di alta pressione sanguigna, il 22% in meno di contrarre il diabete, il 12% per cento in meno di essere asmatica, il 17% per cento in meno probabilità di soffrire di depressione.

È stato evidenziato, inoltre, che sia uomini che donne attraenti chiedevano meno giorni di permesso per malattia al lavoro.

Secondo i ricercatori, questi dati supportano la teoria in base alla quale la bellezza fisica è un un indicatore di geni sani.

Rimane solo da capire in base a quali parametri giudicare le "bellezza" visto che, come dice il detto: non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace!

Arturo Carlino

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

Per il cervello le equazioni sono belle come le opere d'arte

I 5 numeri che indicano il nostro stato di salute

Pin It

Cerca