Allarme Onu: la droga del futuro e' 'sintetica'

smart drug

Le droghe sintetiche si stanno espandendo come mai prima d'ora. Un mercato senza confini, quello delle droghe da "sballo legale", dove la fanno a padrone le nuove sostanze psicoattive (NPS), soppiantando gli stimolatori tipo anfetamine (ATS) come ecstasy e metanfetamina.

Secondo l'ultimo rapporto dell'Ufficio delle Nazioni Unite sulla Droga e sul Crimine (Unodc), sono in spaventosa crescita proprio le droghe da "sballo legale", quelle sostanze che non sono proibite ma che, paradossalmente, producono gli stessi effetti di quelle illegali. Nel mondo si contano 348 nuove droghe legali (questo è quanto dicono i report ufficiali, ma il numero potrebbe essere molto più elevato), 100 delle quali sono state introdotte nell'ultimo anno.

"Nuove sostanze vengono create e commercializzate più velocemente, sfidando gli sforzi delle forze dell'ordine nello stare al passo con i trafficanti e nel limitare i rischi per la salute pubblica", dichiara Jean-Luc Lemahieu, Direttore per l'Analisi politiche e per l'Attualità all'UNODC.

Quanto alle normative sulle nuove sostanze psicoattive commercializzate come "droghe legali" o "droghe sintetiche", secondo il rapporto Onu le risposte variano di molto da Paese a Paese. Basti pensare che alla fine del 2013 quasi nessuna delle 350 NPS riscontrate in 90 Paesi risultava sotto controllo internazionale. Infine, il termine "nuova" non si riferisce necessariamente ad una creazione inedita ma piuttosto a quelle sostanze che sono diventate più reperibili (è il caso della khat, una sostanza a base vegetale prima utilizzata solo nell'Africa dell'Est e nella penisola araba).

In ogni caso, le sostanze sintetiche più diffuse sono quelle che simulano gli effetti della cannabis, passando da 60 nella metà del 2012 ai 110 nel 2013. In Europa nel 2011 il 4,8% dei ragazzi dai 15 ai 24 anni ha fatto uso di droghe legali, pari a quasi tre milioni di persone. I tassi più elevati sono stati riportati in Irlanda, con il 16,3% e Polonia con il 9%. In Italia il consumo si attesta "solo" allo 0,8%.

Germana Carillo

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Smart drug: 280 le nuove droghe che circolano sul web

- ZaZZZ: in Colorado la marijuana e' nei distributori automatici

Pin It

Cerca