Tumore al seno: la diagnosi grazie a un reggiseno

Bse diagnosi tumore

Per diagnosticare il tumore al seno, basterà uno speciale reggiseno hi-tech. Anche se è uno dei tumori con la più alta percentuale di sopravvivenza, il cancro al seno necessita ancora di una diagnosi precoce per essere curato efficacemente, e resta la principale causa di decesso per cancro tra le donne, sia dei paesi sviluppati che di quelli in via di sviluppo. Ma ora si potrà individuare con il Bse (Breast Self Exam). Un team di ricerca di First Warning System (Nevada, Usa) ha sviluppato infatti questo sistema di rilevazione indossabile, che promette di incrementare la sensibilità delle analisi e quindi i tempi di diagnosi.

Il reggiseno è costruito con sensori integrati nelle coppe che rilevano variazioni di temperatura della superficie del seno, potenzialmente dovute alla crescita di vasi sanguigni che si sviluppano tra le ghiandole mammarie per rifornire il tessuto canceroso di sangue. La società spiega che il calore che si genera, seppur di lieve intensità, è una vera firma distintiva, che permette di rilevare un tumore anni prima che sia visibile su una mammografia o una risonanza magnetica.

Bse diagnosi tumore int

“Alla base della nostra idea c’è Chronomics, lo studio scientifico dei ritmi biologici e degli effetti del tempo sui sistemi viventi –spiegano infatti gli autori della ricerca- L’attività angiogenica, ovvero la crescita di nuovi vasi sanguigni, crea un cambiamento misurabile di temperatura”.

Teoricamente un tumore deve avere almeno le dimensioni di 1 cm circa per essere clinicamente palpabile. Ma la crescita dipende dai tempi del ritmo circadiano e dell’angiogenesi. Dopo aver raggiunto le dimensioni di alcuni micro-millimetri di diametro, l’ulteriore sviluppo della popolazione cellulare richiede nuovi vasi sanguigni capillari. E su questo fenomeno si basa la differenza di temperatura rilevata da Bse.

La società ha ottenuto diversi brevetti per lo sviluppo di questa tecnologia, e prevede di mettere il reggiseno sul mercato il prossimo anno in Europa e, dopo l’approvazione della Fda, anche negli Stati Uniti nel 2014. Ma dettagli sul prezzo non sono ancora stati diffusi.

Roberta De Carolis

Leggi anche:

Tumore al seno e ovarico: la diagnosi del futuro si farà con un nuovo test low cost