Occhi azzurri? Sì, grazie al laser

occhi_azzurri_laser

Gli occhi azzurri sono molto rari percentualmente nel mondo e forse per questo particolarmente apprezzati e desiderati. E adesso c’è chi promette di poterli generare su soggetti che non ne sono dotati per natura, grazie ad un intervento effettuato con un laser. Parliamo della tecnica sviluppata dallo statunitense Gregg Homer, fondatore dello Stroma Medical Center a Laguna Beach, in California (Usa), il quale sostiene che a costo di qualche rischio e diverse migliaia di euro si può distruggere il pigmento che colora di marrone gli occhi, per farli diventare azzurri in 20 secondi.

Gli occhi azzurri sono infatti dovuti a scarsità di melanina, il pigmento la cui quantità determina la tonalità dei nostri colori, da quello della pelle, a quello di capelli e occhi. Le melanine in generale sono un gruppo di molecole organiche coloranti, scure o rossastre, tra le quali quelle biologiche sono polimeri di diversa lunghezza e struttura, ma con la caratteristica comune di assorbire la luce nello spettro del visibile, da cui le proprietà coloranti.

Abbiamo sviluppato un laser che può essere sparato direttamente sulla cornea e che rompe il pigmento -spiega Homer- avviando un processo per cui il corpo lo ‘digerisce’ e lo rimuove dall’occhio”. In effetti il meccanismo di tutto è la completa distruzione della molecola. Questa infatti, interagendo con il laser, si spezza in più parti perdendo le proprietà coloranti.

Gli occhi non diventano subito azzurri dopo l’intervento, precisa comunque Homer. Per i primi giorni sono addirittura più scuri, schiarendosi nel corso di quattro settimane. Il medico ha già testato il trattamento su dodici volontari in Messico, rimuovendo i pigmenti marroni in almeno uno dei due occhi. Le operazioni sono avvenute con successo, ma prima di portare la tecnica sul mercato, Homer vuole procedere con calma. Per un anno infatti intende sottoporre all’intervento dei volontari, ai quali verranno rimossi i pigmenti marroni da entrambi gli occhi.

Dopo questo periodo, se ci saranno risultati incoraggianti, si procederà alla vendita, probabilmente prima in Canada, Messico e Europa, per poi andare anche in America, fra tre anni. L’inventore sostiene che, secondo un sondaggio condotto su 2 mila pazienti, il 17,5 per cento si sottoporrebbe al trattamento.

Il costo dell'operazione dovrebbe aggirarsi attorno ai 5 mila dollari (circa 3 mila e 600 euro). Tuttavia ne saranno necessari circa 750 mila (circa 55 mila euro) per continuare la sperimentazione, e gli esperti oculisti invitano alla cautela, ricordando che utilizzare un laser sull’occhio comporta sempre dei rischi.

Roberta De Carolis

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico