Ecco come le cellule diventano immortali

immagine

È tristemente noto come, quando alcune cellule impazziscono diventando immortali, si innesca nell’organismo un cancro, seconda causa di morte, dopo le malattie cardiovascolari, nei paesi occidentali. Oggi, grazie ad un gruppo di ricercatori dell’Umeå University (Svezia), sappiamo anche uno dei possibili meccanismi di questo processo: le cellule possono cambiare progressivamente la regolazione dei geni che governano la crescita e la morte delle cellule. Lo studio è stato pubblicato su Aging Cell.

I ricercatori hanno analizzato il comportamento di un particolare tipo di cellule del sangue, chiamate linfociti, responsabili della risposta immunitaria nell’organismo e di leucemie se alterate, ottenendo la loro immortalizzazione dopo ripetute colture in un incubatore.

In generale è possibile rendere immortali le cellule negli esperimenti con manipolazioni genetiche, ma in questo caso ciò è avvenuto spontaneamente. Gli studiosi hanno dunque effettuato un’indagine più approfondita, dimostrando che i linfociti avevano mutato progressivamente l’espressione dei geni che regolano la durata della loro vita, con un meccanismo diverso da quello classico, ovvero l’attivazione della telomerasi.

Questo enzima è in grado di agire sui telomeri, i tratti terminali del DNA, che si accorciano ad ogni riproduzione cellulare, ripristinando la loro lunghezza. Nelle cellule somatiche (ovvero non staminali) è inattivo, e questo consente loro di innescare la morte programmata, che avviene quando il DNA è troppo corto per essere replicato.

In molti tumori la telomerasi è però attiva, e questo induce l’immortalizzazione delle cellule. Gli studiosi, oggi, hanno dimostrato che tale attivazione, almeno in quel tipo di cellule,  arriva dopo che il processo è avviato, e quindi non ne è la causa primaria. La scoperta apre la strada a nuove indagini per lo sviluppo di eventuali terapie contro le leucemie.

Roberta De Carolis

Pin It

Cerca