Le 7 meraviglie del mondo immortalate da Google Street View

Esplorare il mondo non è mai stato così facile, grazie a Google Street View. Che di recente ha catturato migliaia di panorami floreali: dal Monte Fuji, all'Antartide, passando per l'Everest e la Grande Barriera Corallina in Australia. Un insieme di scatti di cui LiveScience propone le 7 meraviglie.

Foresta Amazzonica, Brasile

L'Amazzonia è il più grande bacino fluviale del mondo, con le sue famose foreste pluviali colme di milioni di specie. Ma i suoi alberi e le sue creature sono continuamente minacciate dall'attività umana, in particolare dalla deforestazione.

In collaborazione con la Sustainable Amazon Foundation, Google ha raccolto alcune immagini della regione per dar credito al suo ambiente e alle popolazioni indigene che vi abitano. Per gli scatti sono state utilizzate bici, barche, e persino tricicli con delle micro-telecamere a bordo.

Monte Everest, Nepal/Tibet

Ha la forma di una piramide: l'Everest è la più alta vetta della Terra, la sua altezza è di 8.848 metri sopra il livello del mare. È situato nella catena dell'Himalaya, al confine tra la Cina e il Nepal.

Il monte è chiamato Chomolangma (madre dell'universo) in tibetano . Il nome comunemente usato oggi fu introdotto nel 1865 dall'inglese Andrew Waugh, governatore generale dell'India, in onore di Sir George Everest, che al servizio della corona britannica lavorò per molti anni come responsabile dei geografi inglesi in India. Sull'Everest l'escursione di Google ha raggiunto i 18.192 piedi (5.545 metri), percorsi in 12 giorni, per un totale di circa 113 chilometri.

Grande Barriera Corallina, Australia

un gruppo di barriere coralline al largo delle coste dell'Australia, la più grande struttura di questo genere sulla Terra. Con una superficie di 135.000 miglia quadrate (350.000 km) e ben oltre 2.000 barriere coralline da visitare, il team di Google che ha esplorato l'area ha goduto di una vasta scelta al momento di selezione l'immagine migliore. Scattata, vale la pena dirlo, con una macchina fotografica subacquea, appositamente progettata.

Antartide

Il più grande deserto del mondo, in fondo al mondo. Così lontano da essere il luogo ideale per studi ambientali o per guardare le stelle. Google per l'occasione ha viaggiato anche nella capanna dell'esploratore polare Ernest Shackleton.

Grand Canyon

Oltre un miglio di profondità, la più più popolare attrazione turistica in Arizona. Il terreno difficile non ha dissuaso Google dal farci una passeggiata, proprio lungo i sentieri e viottoli del Grand Canyon, fino allo splendore del fiume Colorado. Il tutto con 18 chilogrammi di zaini capaci di contenere un sistema di telecamere in grado di riprendere 9.500 panorami della zona.

Shark Bay, Australia occidentale

Il nome dice tutto: squali. Designato patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 1991. Oltre all'importanza ecologica della zona, Shark Bay gode anche anche di un forte significato storico. il posto dove gli europei furono fermati prima di entrare nell'Australia Occidentale nel 1600 (la scoperta del "nuovissimo continente" avvenne nel 1606 per opera del navigatore olandese Willem Janszoon).

Monte Fuji, in Giappone

la vetta più alta del Giappone, con un picco 12.388 piedi (3.776 m) sul livello del mare. La sua ultima grande eruzione è stata nel 1707, ma la montagna continua a ricevere grande attenzione culturale nel paese. In migliaia si arrampicano sulle sue pendici ogni anno. Il vulcano, attualmente inattivo, ha negli anni ispirato innumerevoli haiku e xilografie; la sua perfetta forma conica è diventata uno dei simboli più rappresentativi del Giappone. In questo caso Google ha raccolto ben 14.000 panorami. La montagna è stata designata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel giugno 2013.

Augusto Rubei

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Google Street View ora anche sul monte Fuji

Pin It

Cerca