Scoperto l'antenato della lucertola: era il serpente

Serpente

«Si muove come un serpente, ma non si nutre come un serpente». Così Nicholas Longrich, giovane ricercatore dell’Università di Yale descrive, in estrema sintesi, le caratteristiche del Coniophis precedens che, secondo gli studi condotti dal gruppo di ricerca dell’università di Yale di cui fa parte, rappresenterebbe l’anello di congiunzione nel percorso che ha portato dalle lucertole ai serpenti.

Come i serpenti moderni infatti, il Coniophis precedens, si muoveva strisciando, dotato di un corpo privo di arti, che gli conferiva grande capacità di movimento in spazi angusti. A differenza dei serpenti però, le mascelle del Coniophis precedens non sono in grado di slogarsi per inghiottire una preda più grande.

Tutti i fossili di Coniophis fin qui ritrovati si concentrano nella parte est dello stato del Wyoming e nel Montana, proprio negli stessi luoghi in cui sono stati ritrovati anche numerosi fossili di T-Rex e triceratopi. Questo sembrerebbe indicare, secondo i ricercatori, che i Coniophis si siano sviluppati come animali di terra e non di acqua.

Gli studi di Longrich e dei suoi colleghi rappresentano di gran lunga la ricerca più circostanziata riguardo la presenza di un animale che possa rappresentare l’anello di congiunzione tra lucertole e serpenti: a testimonianza del grande impatto del lavoro degli scienziati, l’articolo che riporta i risultati della ricerca è stato pubblicato su Nature.

Damiano Verda

Pin It

Cerca