Fusione fredda: i 5 motivi degli scienziati per cui l'E-cat non funziona

E-cat foto

Fusione fredda. Nonostante la pubblicazione dei risultati dei test indipendenti sull'E-cat, che dimostrerebbero la sua capacità di produrre energia pulita e a basso costo, i dubbi restano. Alcuni esperti hanno dichiarato che il dispositivo non può funzionare, e hanno motivato questa affermazione appellandosi alle leggi della fisica. Ecco le loro cinque ragioni:

Barriera di Coulomb

La fusione nucleare, sulla Terra, può avvenire solo a temperature elevatissime o tramite un acceleratore di particelle, perché i nuclei degli atomi si respingono fortemente se avvicinati a causa della 'Barriera di Coulomb'. Nelle stelle questo è un processo naturale: tale barriera può essere infatti superata per via della grande massa caratteristica dei corpi celesti, che incrementa l'energia gravitazionale tanto da superare la repulsione. Ma sulla Terra questo è impossibile.

Raggi gamma

Qualsiasi processo di fusione, secondo gli scienziati, genera raggi gamma, radiazioni molto pericolose per la salute. Qualunque essere umano che si trovi vicino ad un dispositivo che funziona con questo meccanismo morirebbe senza una schermatura opportuna, che E-cat, stando alle nostre limitate conoscenze, non sembra garantire.

Elementi prodotti

Una prova sperimentale dell'avvenuta fusione è la formazione di nuclei pesanti a partire da quelli più leggeri. Rossi ha sempre affermato, ricordano gli esperti, di generare rame a partire da nichel e idrogeno. Ma questo, sostengono gli esperti, richiederebbe una quantità di energia che neppure le stelle riescono a produrre.

Test pubblicati

Anche sui test di Hot E-cat pubblicati su ArXiv i ricercatori del settore nutrono dei dubbi: gli esperimenti infatti, secondo gli autori, hanno portato produzione di calore anche quando l'alimentazione era stata spenta, ma questo punto non sembra poi così trasparente. Sembra infatti che, pur essendo stata spenta l'alimentazione del singolo dispositivo, questo rimanesse di fatto connesso alla rete centrale. Inoltre, come lo stesso Rossi ha dichiarato, chi ha svolto le misure aveva il divieto assoluto di aprire la macchina. E cosa può assicurare allora che all'interno non si nascondesse qualche altra forma di sostentamento energetico?

Catalizzatore

La ricetta di Rossi, come è noto, prevede un ingrediente segretissimo che nessuno ha il diritto di sapere e che è il motore di tutto il marchingegno E-cat: il catalizzatore. Ma anche su questo segreto qualcosa non torna, secondo gli scienziati. Esistono infatti diverse possibilità di proteggere la proprietà intellettuale, per esempio attraverso un brevetto, che, lo ricordiamo, a Rossi l'Europa non ha concesso, motivando il rifiuto proprio con una scarsa comunicazione dei dettagli.

Questa è l'opinione di alcuni esperti del settore, che in realtà si appellano in parte a vecchie questioni, in effetti mai chiarite. Sui raggi gamma, ad esempio, ci sono state diverse dichiarazioni contraddittorie, dalla loro non produzione nel meccanismo E-cat, alla loro non fuoriuscita all'esterno. Ma d'altronde altri ricercatori, tra cui Francesco Celani, sostengono che tali emissioni non sono sempre scontate, perché diverse reazioni nucleari avvengono effettivamente senza la loro generazione.

E anche sulla produzione di rame, la questione è dibattuta da molto tempo, non tanto per l'energia necessaria, ma sul fatto che nell'E-cat si ritrovi in realtà rame a composizione isotopica naturale, come se non fosse il prodotto della reazione, ma residuo già presente nel reattore.

Più in generale appellarsi a leggi della fisica così come la conosciamo può essere in parte riduttivo, perché nessuno può oggi dimostrare, forse neanche Rossi, i cui misteri certo non aiutano, che la fusione fredda funzioni invece con meccanismi diversi. Che stia nascendo, in poche parole, una nuova fisica?

Roberta De Carolis

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Fusione fredda: l'E-cat funziona. Pubblicati i test delle terze parti indipendenti

- Fusione fredda: secondo Rossi l'E-cat potrebbe raggiungere COP infinito

- Fusione nucleare: sulla Terra come nel cuore delle stelle. Parola di Roberto Cesario

Pin It

Cerca