NextMe

Fusione fredda: gli studenti romani creano il loro "E-Cat"

Piu' informazioni su: e-cat fusione fredda

e-cat-roma

L'E-Cat di Rossi avrà un nuovo concorrente? Forse. E i nuovi competitors del settore della fusione fredda frequentano le scuole superiori, l’Istituto tecnico per Costruzioni, Ambiente e Territorio ‘Leopoldo Pirelli’ di Roma. I ragazzi hanno già depositato la domanda di brevetto per un’apparecchiatura che somiglia tanto all’E-cat, almeno nello scopo finale.

Il dispositivo, chiamato ‘Cella Athanor’, è stato presentato durante un convegno realizzato nei locali dello stesso istituto, è parte di una sperimentazione didattica per approfondire il tema delle nuove tecnologie riguardanti il settore energetico e consente un rendimento stimato del 400 per cento.

Attualmente il progetto non ha fini commerciali, né vuole realmente proporsi come un vero antagonista di altre apparecchiature come E-cat, ma “vuole contribuire alla diffusione di conoscenze indipendenti su argomenti di frontiera e svolgere proficuamente uno dei principali ruoli della scuola che è l’educazione ambientale attraverso l’utilizzo delle Scienze integrate”, come scrive la dirigete scolastica Flavia De Vincenzi nel manifesto di presentazione del convegno.

e-cat-roma2

Puramente dimostrativo e educativo dunque, ma significativo per l’interesse che questa tematica sta suscitando nella ricerca attuale. I tentativi di realizzare reattori a fusione nucleare per ottenere energia infatti prolificano, primo fra tutti il progetto Iter del Centro di Ricerche Enea di Frascati (Roma), e i convegni su questo diventano ormai continui. Il prossimo sarà ancora in Italia, in particolare al Politecnico di Torino, che ospiterà il meeting ‘The Atom Unexplored’ il prossimo 4 Maggio.

Non siamo di fronte alla soluzione del problema energetico, né ad una banalizzazione della sua soluzione. Il progetto nel quale si sono lanciati questi incredibili ragazzi non è affatto un gioco, tanto da spingerci anche a pensare, forse di più di quello che suscita la ricerca “dei grandi”, che un giorno tutto questo sarà possibile.

Roberta De Carolis

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version