NextMe

homo erectus

L'Homo erectus conviveva con altre due specie? A sostenerlo uno studio riportato dal magazine Nature che si riferisce ad una scoperta fatta in Kenya, nell'ambito delle ricerche sull'evoluzione umana. Gli “intrusi” in questione sarebbero altre due specie del genere Homo, l'Homo habilis e l'Homo rudolfensis, rispettivamente risalenti tra 1,78 e 1,95 milioni di anni fa.

Leggi tutto: Homo erectus: non era solo

vivere futuro

Siamo 7 miliardi dall'ottobre dell'anno scorso. Ma dove abiteremo quando saremo ancora di più e lo spazio sulla Terra andrà esaurendosi? Facciamoci caso. Quasi ogni giorno vediamo porzioni di terreno rosicchiate da nuovi stabili in nome dell'urbanizzazione che, da oltre un secolo, ha portato intere famiglie ad abbandonare le campagne per vivere in città. Di conseguenza, le città si fanno sempre più affollate, trafficate ed inquinate. E boschi e foreste fanno posto ad allevamenti e a coltivazioni.

Leggi tutto: In futuro dove vivremo?

Eruzione Vulcano

La scomparsa dell’uomo di Neanderthal è un tema che da lungo tempo suscita interesse e curiosità nella comunità scientifica. Si registra infatti un vivo dibattito tra chi sostiene che la causa principale dell’estinzione fu il cambiamento climatico, chi invece imputa un maggior peso alla minore capacità di sopravvivenza dell’uomo di Neanderthal rispetto all’Homo sapiens. Un nuovo studio in materia, realizzato da un gruppo di circa quaranta ricercatori, guidati da John Lowe of Royal Holloway dell’Università di Londra, potrebbe gettare nuova luce sulla questione.

Leggi tutto: Eruzione vulcanica: non provocò l'estinzione dell'uomo di Neanderthal

stadio leggero mondo

L’Olympic Stadium di Londra è lo stadio più leggero, più flessibile e più ecosostenibile mai costruito. Anche i bulloni che tengono unito l'acciaio non sono coperti, dal momento che alla fine verranno rimossi.

Leggi tutto: È l’Olympic Stadium di Londra lo stadio più leggero del mondo

Sguardo

Secondo le ricerche condotte da Moreno Coco and Frank Keller, che fanno parte di un gruppo di studio dell'Università di Edimburgo, esiste una strettissima correlazione tra il movimento dello sguardo e la formulazione di un discorso, al punto da poter elaborare un modello in grado di predire, a grandi linee, i contenuti delle frasi pronunciate da un individuo sulla base dei suoi movimenti oculari.

Leggi tutto: Lo sguardo rivela ciò che stiamo per dire

grande muraglia

La Grande Muraglia cinese è molto più lunga di quanto si pensasse. Questa la conclusione cui sono giunti i ricercatori dopo 5 anni di indagini archeologiche. Dunque, la più grande costruzione umana è stata misurata per la prima volta ufficialmente in seguito a tali studi, portando i chilometri a 21.196, ossia più del doppio della precedente stima di 8.850 Km. Una distanza pari a quella tra Pechino e New York andata e ritorno, per avere un'idea.

Leggi tutto: La Grande Muraglia è più lunga del previsto

Castelli di sabbia

Siamo in estate, è tempo di vacanze, magari al mare. Un lavoro condotto da un gruppo di ricerca guidato dal Professore di Fluidi Complessi Daniel Bonn, con studiosi provenienti dall’Institute for Advanced Studies in Basic Sciences (Zanjan, Iran), dall’Università di Amsterdam (Paesi Bassi) e dal Laboratoire de Physique Statistique de l’Ens (Parigi, Francia), ha spiegato come costruire un perfetto castello di sabbia, con una struttura stabile che non collassi.

Leggi tutto: Basta poca acqua per costruire un castello di sabbia alto 5 metri

ufo roswell

Era l'8 luglio 1947 quando a Roswell accadde qualcosa di strano. E 65 anni dopo è un ex agente della CIA, tale Chase Brandon, a confermare come in tale data accadde qualcosa di davvero molto misterioso.

Leggi tutto: Roswell: il racconto di un ex agente della Cia

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version