NextMe

microbi86

86 milioni di anni e non sentirli: basta respirare poco. Almeno questo emerge (è proprio il caso di dire emerge) dai campioni di sedimenti provenienti da 30 metri al di sotto del “pavimento” oceanico del Pacifico.

Leggi tutto: Quei microbi che vivono da 86 milioni di anni

graffito francia

Graffiti, i più antichi del mondo sono stati ritrovati in Francia presso il sito di Abri Castanet, che insieme a quello di Abri Blanchard è da tempo riconosciuto come uno dei più antichi siti ospitanti manufatti in Eurasia. E tra le principali raffigurazioni scoperte dagli esperti, vi erano soprattutto animali e figure geometriche in qualche modo riconducibili ad organi genitali femminili, simboli di fertilità.

Leggi tutto: Graffiti: i più antichi della storia animali e genitali femminili

dinosauri clima 

Cambiamenti climatici? È colpa dei dinosauri. Non è uno scherzo. Sembra infatti che le flatulenze degli enormi erbivori potrebbero aver provocato un aumento della quantità di metano nell'atmosfera. In particolare i sauropodi, riconoscibili dai loro colli lunghi e dalla coda, vissuti circa 150 milioni di anni fa sarebbero stati i principali produttori di “gas” dell'antichità.

Leggi tutto: Gas serra, tutta colpa delle flatulenze dei dinosauri

sangue

Tracce di sangue umano, il più antico del mondo, sono state ritrovate sul corpo di Oetzi, l’uomo di Similaun, il cui corpo - che risale a 5.300 anni fa - fu trovato mummificato nel 1991 sul ghiacciaio del Similaun (Bolzano), con una freccia conficcata nella schiena.

Leggi tutto: Sull’uomo di Similaun il sangue più antico mai scoperto

cotone egiziano

Il cotone ha avuto una rapida evoluzione: lo dimostra un lavoro condotto dai ricercatori della School of Life Sciences dell’Università di Warwick (Uk) guidati da Robin Allaby. Lo studio ha preso in esame resti del cotone G. herbaceum di circa 1600 anni fa, prelevati dal sito archeologico di Qasr Ibrim, (a 40 Km da Abul Simbel) e, utilizzando sofisticate tecniche di sequenziamento del DNA, ha rilevato sostanziali differenze tra la pianta antica e quella moderna.

Leggi tutto: Evoluzione delle piante: ce ne parla un antico cotone egiziano

Dinosauri

Brian Ford, ricercatore dell’Università di Cambridge, ha cercato per lungo tempo risposta a una domanda che appassiona molti degli scienziati che si sono concentrati sul periodo giurassico e in particolare sullo studio di creature affascinanti come i dinosauri. Quale ragione evolutiva può spiegare le loro code di enormi dimensioni?

Leggi tutto: I dinosauri vivevano in acqua?

tirannosauro piumato

Il dinosauro piumato più grande di sempre. È stato scoperto da un team di ricercatori dell'Accademia cinese delle Scienze di Pechino, guidati da Xing Xu che ha trovato i resti di un “parente” del Tyrannosaurus Rex, delle piume di dinosauro. Lungo 9 metri e con un peso superiore ai 3mila chili, l'esemplare piumato, scoperto in Cina è stato battezzato “Yutyrannus huali” che letteralmente significa bellissimo tiranno piumato.

Leggi tutto: Scoperto il più grande animale piumato della storia

amigdale

Risalgono ad un milione di anni fa i reperti umani ritrovati in Eritrea nel corso di una campagna di scavi nel bacino sedimentario di Buya. Un'équipe internazionale guidata dal paleoantropologo dell'Università La Sapienza di Roma, Alfredo Coppa, ha portato alla luce una grande quantità di manufatti litici, che attestano una presenza umana prolungata nel tempo in un periodo fondamentale per l'evoluzione umana.

Leggi tutto: Eritrea: il Santuario delle amigdale

NextMe.it è un supplemento di greenMe.it Testata Giornalistica reg. Trib. Roma, n° 77/2009 del 26/02/2009 - p.iva 09152791001 - © Copyright 2009-2012

Top Desktop version