gobekli_tepe

È stato definito la Roma dell'Era Glaciale il sito localizzato in prossimità della città di Sanliurta, nell'area sud dell'odierna Turchia, al confine con la Siria. Si aggiudica l’appellativo per il livello raffinato raggiunto nell'architettura e nella cultura dalla civiltà che vi era insediata.

baptistina

La teoria tradizionale vuole che i dinosauri si siano estinti 65 milioni di anni fa in seguito all’impatto di un asteroide sulla Terra, nel Golfo del Messico. Ci sono prove a conferma dell’evento. Tuttavia, oggi ci sono altre ipotesi che metterebbero in discussione tale teoria e potrebbero 'scagionare' l’asteroide come possibile indiziato dell’estinzione dei dinosauri.

accoppiamento_Neanderthal

Il nostro Dna contiene tracce di quello dell’uomo di Neanderthal, specie simile a noi vissuta tra 300 mila e 40 mila anni fa con parziale sovrapposizione con i Sapiens, estinta per cause ancora oggetto di studio. Tuttavia un recente studio condotto da studiosi dell’Università di Ginevra e di Berna (Svizzera), ha dimostrato come l’accoppiamento tra individui Homo Sapiens e Neanderthal era un evento molto raro.

yunatsite

Risale a 7 mila anni fa quella che un gruppo di archeologi ritengono essere la più antica città europea. Il sito della "proto-città" si trova presso Pazardzhic, in Bulgaria.

ominidi_resti

Si chiama Australopithecus Sediba, ed è una nuova specie di ominide ritrovato in Sudafrica. Sono in molti a definirlo il famoso anello mancante. Si tratta di un uomo risalente a due milioni di anni fa, dotato di un cervello evoluto e di mani in grado di costruire oggetti.

boia_inca

La zona di Lambayeque, nel Perù settentrionale, non è nuova alle scoperte archeologiche. Questa volta, gli archeologi hanno scoperto i resti di un individuo risalente a circa 1.200 anni fa. Gli scavi sono condotti grazie al Fondo Italo Peruviano presso il sito archeologico di Chornancap-Huaca Chotuna.

anziani_evoluzione

I nonni spesso salvano le famiglie da spese di asili nido e baby sitter quando arriva un bambino. Sono dunque un porto sicuro per le seconde generazioni che hanno a che fare con quella successiva appena nata. Ma non dobbiamo ringraziarli solo per questo: l’antropologa Rachel Caspari della Central Michigan University (Usa) sostiene infatti che la presenza di tre generazioni contemporaneamente, avvenuta non prima di 30 mila anni fa, ha dato lo slancio definitivo all’evoluzione, consentendo all’Homo Sapiens di vincere sulle altre specie, come l’Homo di Neanderthal.

Pagina 21 di 27

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico