21 dicembre: non è vero che il mondo finirà. Per i Maya vivremo altri 7000 anni

fine mondo 21dicembre

Chi davvero è convinto che il mondo finirà questo venerdì 21 dicembre, dorma pure sonni tranquilli e cominci a pensare al pranzo di Natale. E anche a quello di Capodanno. Il discusso giorno del giudizio profetizzato dai calcoli dell'antico popolo Maya col calendario, non avrà luogo prima dei prossimi 7mila anni. Altro che 21-12-2012.

Lo ha detto la Nasa, lo ha confermato il governo russo e anche quello americano. Il 21 dicembre sarà un giorno come tanti altri. Ma i Maya allora si sono sbagliati? Questo antico popolo, famoso per la sua cultura e per la conoscenza del cielo nonostante i limitati mezzi 'tecnologici' a disposizione, negli ultimi anni è stato citato più per la profezia sulla fine del mondo ad esso attribuita. E tutto perché uno dei "grandi cicli" che scandisce il calendario di questa antichissima civiltà termina presumibilmente ora. Ma c'è una cosa da sapere. I Maya non avevano un solo calendario ma ne hanno sviluppato tipi diversi, tra cui un calendario ciclico solare e un almanacco sacro. Hanno anche misurato il tempo attraverso un sistema noto come il Lungo Computo, con cicli lunghi anche 5.000 anni.

Ma un nuovo ritrovamento da parte di un team dell'Università di Boston ha permesso di scoprire uno di questi calendari di lungo computo presso Xultun, in Guatemala. Guidati da William Saturno, gli archeologi hanno tentato di interpretare il contenuto delle immagini e delle scritture. Fortunatamente, tre pareti sono rimaste intatte, e quelle a est e a nord, in particolare, sarebbero ricoperte da glifi rossi e bianchi molto sottili. Tali segni descriverebbero le ciclicità astronomiche con cui i Maya tenevano il conto dei giorni. Al loro interno vi sarebbero infatti i conteggi sulle fasi lunari, sul calendario cerimoniale (260 giorni) e il calendario solare (365 giorni), il ciclo di Venere (584 giorni) e quello di Marte (780 giorni). Sulla base dei calcoli effettuati dai ricercatori, la “fine del ciclo” secondo i Maya non coinciderà col 2012 ma ad esso andranno aggiunti altri 7mila anni.

Ma non è tutto. La 'visione di vita' dei Maya era diversa dalla nostra. “I Maya predissero che il mondo sarebbe continuato, e che tra 7000 anni le cose sarebbero andate esattamente allo stesso modo”, ha detto Saturno. “I Maya sono stati alla ricerca di una garanzia sul fatto che nulla sarebbe cambiato. Si tratta di una mentalità completamente diversa.

La loro fine dunque non era considerata tale.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

- 21 dicembre 2012: il mondo non finira'. Parola del governo Usa

- 21 dicembre 2012: il Governo russo tenta di frenare l'isteria collettiva

- Fine del mondo? La Nasa risponde

Pin It

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico