Scoperto il più grande animale piumato della storia

tirannosauro piumato

Il dinosauro piumato più grande di sempre. È stato scoperto da un team di ricercatori dell'Accademia cinese delle Scienze di Pechino, guidati da Xing Xu che ha trovato i resti di un “parente” del Tyrannosaurus Rex, delle piume di dinosauro. Lungo 9 metri e con un peso superiore ai 3mila chili, l'esemplare piumato, scoperto in Cina è stato battezzato “Yutyrannus huali” che letteralmente significa bellissimo tiranno piumato.

La sua scoperta apre nuove conoscenze in merito ai questi grossi animali preistorici. Secondo gli esperti, infatti, l'Yutyrannus sarebbe 40 volte più pesante rispetto al più grande dinosauro piumato (Beipiaosaurus) a noi noto fino ad oggi, scoperto nel 1999.

"Yutyrannus aumenta notevolmente la gamma di dimensioni dei dinosauri piumati" ha spiegato Xing Xu dell'Accademia cinese delle Scienze di Pechino. “È possibile che le piume fossero molto più diffuse almeno tra i dinosauri carnivori rispetto a quanto gli scienziati abbiano immaginato fino a pochi anni fa".

I ricercatori hanno scoperto tre fossili ben conservati appartenenti alle specie in uno scavo nella provincia di Liaoning, nel nordest della Cina. Nello stesso luogo, Xu e i colleghi trovarono anni fa l'esemplare di Beipiaosaurus. I gruppi di dinosauri conosciuti come Tyrannosauroidea, che hanno dato luogo alla maestosa stirpe del Tyrannosaurus Rex, vissero per più di 100 milioni di anni durante il Giurassico medio (circa 180 milioni di anni fa) prima dell'estinzione, alla fine del Cretaceo, 65 milioni anni fa.

Attraverso i confronti con altri fossili, gli scienziati hanno ipotizzato che tale gruppo possa essere nato a partire da dinosauri piumati piccoli, trasformatisi nei grandi lucertoloni squamosi solo più tardi, nel Cretaceo. Yutyrannus Huali è il primo esempio di questo tipo di grandi dimensioni. "Le piume di Yutyrannus erano semplici filamenti," ha detto Xu. "Erano più simili a quelle di un pulcino moderno piuttosto che alle piume rigide di un uccello adulto."

Si trattava infatti di filamenti di piume simili a capelli, lunghi circa 15 centimetri che ricoprivano molto probabilmente la maggior parte del corpo dell'animale. Le piume non sarebbero state utilizzate per il volo, ma per mantenere l'animale in caldo. "L'idea che le piume primitive avrebbe potuto essere deputate all'isolamento piuttosto che al volo è stata considerata a lungo" ha spiegato il ricercatore Corwin Sullivan, paleontologo presso l'Accademia cinese delle scienze. "Tuttavia, gli animali con la corporatura così grossa in genere riescono a trattenere il calore abbastanza facilmente, e in realtà hanno più di un potenziale problema di surriscaldamento. Questo rende Yutyrannus, che è grande e decisamente irsuto, un po' una sorpresa."

La scoperta è stata resa nota su Nature.

Francesca Mancuso

Cerca

Noi raccomandiamo Buono ed Economico