Lucy: il nostro antenato non era da solo. Scoperti altri ominidi

lucy1

Il nostro famoso antenato Lucy potrebbe non essere stato solo. Un team di ricerca ha portato alla luce i resti fossili di un piede di ominide vissuto 3,4 milioni di anni fa e ciò dimostrerrebbe che nello stesso periodo in cui Lucy visse ci fossero numerose specie diverse di ominidi, che si spostavano in modi diversi.

I ricercatori, guidati da Yohannes Haile-Selassie del Museo di Storia naturale di Cleveland hanno scoperto alcuni resti fossili in Etiopia, nel sito Woranso-Mille, tra cui parte di un piede, che non apparteneva alla specie di Lucy, l'Australopithecus afarensis, ossia il famoso antenato dei primi umani.

Il piede parziale fu trovato nel febbraio 2009 sotto uno strato di arenaria, in una zona conosciuta localmente come Burtele, ma dopo le analisi gli esprti hanno potuto avanzare le prime ipotesi: "Il piede Burtele parziale, mostra chiaramente che 3,4 milioni di anni fa, la specie di Lucy che camminava eretta su due gambe non era l'unica specie di ominidi che viveva in questa regione dell'Etiopia", ha detto il dottor Yohannes Haile-Selassie, curatore di antropologia fisica del Cleveland Museum of Natural History. "La sua specie coesisteva con quella di altri parenti stretti, questi ultimi più abili ad arrampicarsi sugli alberi, come la specie 'Ardi', Ardipithecus ramidus, che visse 4,4 milioni di anni fa."

Il piede “parziale” è la prima prova della presenza di almeno due specie pre-umane contemporanee, caratterizzate da diverse modalità di locomozione che vissero nell'Africa orientale circa 3,4 milioni di anni fa.

lucy2

Dai confronti è emerso che mentre l'alluce del piede della specie di Lucy era allineato con le altre quattro dita, il piede Burtele ha un dito opponibile grande come quello dell'antenato Ardi. "Questa scoperta è stata abbastanza scioccante", ha detto il co-autore e co-leader del progetto Bruce Latimer della Case Western Reserve University. "Questi elementi rappresentano delle ossa fossili che non abbiamo mai visto prima. Mentre l'alluce prensile poteva muoversi da un lato all'altro, non vi era alcuna espansione al di sopra del giunto che potesse consentire una vasta gamma di movimenti necessaria per spingere fuori il terreno per camminare. Questo individuo aveva probabilmente un'andatura un po' goffa quando era sulla terra".

Il piede parziale non è ancora stato assegnato ad una specie a causa della mancanza di un cranio associato e di altri elementi dentali. "Altri fossili di pesci, coccodrilli e tartarughe ritrovati nei dintorni, insieme alle caratteristiche fisiche e chimiche dei sedimenti mostrano che l'ambiente era un mosaico di canali fluviali e delta adiacenti ad un bosco aperto", ha detto Beverly Saylor della Case Western Reserve University. "Questo concorda con il fossile, il che suggerisce fortemente che fosse un ominide adattato a vivere sugli alberi, proprio mentre Lucy viveva sulla terra."

La ricerca è stata pubblicata oggi su Nature.

Francesca Mancuso