Ufo: la Nuova Zelanda svela ogni mistero. "Un alieno, di piede, aveva il 440"

ufonewzealand

Capita che agli allarmi, alle domande, ai misteri, di solito, si risponda con altri allarmi, altre domande, e ancora altri misteri. Perchè di dire la verità non ci pensa nessuno. E perché spesso, quella verità che tutti cercano, in realtà, non esiste. C'è, la guardi, ma non sai spiegarla. Allora ci si aggrappa ad un filmato, ad una testimonianza, per ribadire le proprie certezze e convinzioni, anche quando queste puzzano di bufala e suggestione.

E capita che l'avvistamento di Phoenix si traformi in una valida scusa per bollare i 10mila teste. Capita che l'impennata di quella navetta in Belgio, da 280 a 1700 chilometri orari in un solo secondo eppoi svanita nel nulla, sia solo una strana coincidenza (nessun uomo sopporterebbe una simile accelerazione in un tempo così breve. Il limite massimo che possiamo sopportare è infatti cinque volte inferiore).

Insomma, 'capita' che degli Ufo a nessuno freghi nulla, o troppo. Tanto da celarne gli aspetti più enigmatici, quelli che ti fanno pensare a qualcosa di soprannaturale. Quelli che ti fanno pensare agli alieni.

Eppure, prima o poi, "qualcosa uscirà fuori". Se lo continuano a ribadire i 'finti miscredenti' e, ogni tanto, anche gli atei più agguerriti. Nei giorni scorsi WikiLeaks aveva acceso una lanterna: "Presto diffonderemo indiscrezioni sugli Ufo". Così, il mondo nella sala attesa di Assange.

Ma la Nuova Zelanda, adesso, spiazza tutti, ed impartisce una lezione d'etica e trasparenza da far rosicchiare i gomiti anche ai liberali americani. Secondo la Bbc, infatti, pare che il governo neozelandese abbia dato il "via libera alla pubblicazione dei file compilati dalle autorità militari in materia di avvistamenti Ufo".

"I documenti - si legge ancora sul sito della nota emittente radiotelevisiva britannica - abbracciano un periodo che va dal 1954 al 2009 e includono immagini di dischi volanti e presunti esempi di scrittura aliena. I file rilasciati dalle autorità militari e ora messi a disposizione di chi voglia consultarli contengono anche dettagli sui più famosi avvistamenti extraterrestri, come le strane luci che vennero filmate in prossimità di Kaikoura nel 1978".

L'anticipazione è allettante: "Uno, di piede, aveva il 440", recita una nota che riporta l'avvistamento di una strana creatura negli anni '70.

Augusto Rubei

Pin It

Cerca