Il cioccolato aiuta a dimagrire

Cioccolato

Dando un’occhiata al titolo di questo articolo, molti golosi penseranno «Troppo bello per essere vero». La notizia però ha una base scientifica e si fonda, in particolare, sulle ricerche condotte dal gruppo guidato da Beatrice Golomb, professoressa alla facoltà di medicina di un’università prestigiosa come quella di San Diego, California. Secondo i primi dati raccolti, sembra infatti che chi si nutre regolarmente di cioccolato presenti dati di massa corporea (body mass index, BMI) mediamente inferiori rispetto a chi non mangia cioccolato con regolarità.

Ad amplificare ulteriormente lo stupore destato da tale osservazione contribuisce il fatto che i consumatori di cioccolato che hanno eseguito il test assumono in media più calorie rispetto agli altri e svolgono meno attività fisica. L’unica spiegazione plausibile pare che all’interno del cioccolato sia contenuta una sostanza che contribuisce a non trasformare in grasso le calorie in eccesso.

Il campione scelto comprende mille abitanti di San Diego di entrambi i sessi, con età compresa tra i 20 e gli 85 anni (età media 57 anni). Ai partecipanti è stato chiesto quanto spesso si nutrono di cioccolato e sono stati misurati la loro altezza e il loro peso, per calcolare l’indicatore BMI. Nonostante i risultati di queste prime osservazioni però, alcune voci critiche si levano dalla comunità scientifica.

Ad esempio, è stato posto in discussione il modo in cui il consumo di cioccolato viene misurato: le risposte di un questionario, a giudizio dei detrattori, non costituiscono una base sufficientemente solida per una teoria scientifica. Siamo probabilmente solo all’inizio di quella che si annuncia come un’accesa diatriba.

Facile supporre però che la teoria della dottoressa Golomb potrà contare su un vasto e non del tutto disinteressato sostegno popolare.

Damiano Verda

Pin It

Cerca