Marte: no al film in 3D di James Cameron

marte3d

Addio film su Marte. La Nasa ha annunciato infatti che non c'è più tempo per installare le telecamere stereoscopiche sul prossimo rover in partenza verso il pianeta rosso. Va così in fumo il progetto di James Cameron di realizzare un film in 3D con immagini reali.

Circa un anno fa, era stata annunciata la notizia che Curiosity, il rover ufficialmente noto come Mars Science Laboratory, che andrà in orbita nel corso di quest'anno, sarebbe stato dotato di una videocamera 3D, la Mast Camera o Mastcam, realizzata in collaborazione con James Cameron, che ne avrebbe poi fatto un film in tre dimensioni.

Tuttavia, pare che non sia più possibile per noi osservare Marte da vicino. O almeno su uno schermo cinematografico. La missione che porterà Curiosity sul pianeta rosso andrà avanti comunque, cercando di scoprire altre meraviglie. In particolare, scopo della missione sarà quello di indagare le condizioni meteorologiche marziane, registrando al tempo stesso la conformazione della superficie attraverso un sistema laser e infine raccogliere campioni di suolo da portare sulla Terra. E il tutto entro il 2014.

"Con la Mastcam installata lo scorso anno e gli altri strumenti del rover - ha spiegato il responsabile della missione Mars Science Laboratory John Grotzinger - Curiosity può raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi di ricerca. È valsa la pena valutare la possibilità di un upgrade della videocamera per lo zoom ma i tempi si sono fatti ristretti per i livelli di test necessari per sostituire con tranquillità le videocamere già installate".

Ma non tutto è perduto. Il lavoro svolto fino ad oggi sulle videocamere da iniare nello spazio potrebbe servire per il futuro. A tal proposito James Cameron ha commentato: "Anche se Curiosity non beneficerà del 3D reso possibile dallo zoom sono sicuro del fatto che questa tecnologia giocherà un ruolo importante nelle missioni future".

Francesca Mancuso

Pin It

Cerca