RoomAlive: Microsoft trasforma il salotto in un videogioco

roomalive

Realtà aumentata in una stanza: il concept Illumiroom si evolve e quei geni di Microsoft ora puntano tutto su RoomAlive, una nuova tecnologia che consente di proiettare le immagini digitali di un videogioco sulle pareti reali e trasformare il salotto di casa in un ambiente interattivo.

Se Illumiroom proiettava "semplicemente" il videogioco tradizionale sulle mura e sul pavimento, ora RoomAlive permetterà con projection mapping di interagire con l'ambiente virtuale proiettato tutt'attorno. Giocando, quindi, potrete toccare, sparare, lottare, prendere a pugni (sempre se la vostra stanza è abbastanza grande!). Insomma, scatenarvi virtualmente.

Inoltre, il contenuto della stanza cambia dinamicamente in funzione delle azioni che voi stessi eseguite: i blocchi costituenti, i cosiddetti "procam", sono sei unità composte da un proiettore, un sensore Kinect e un computer. Ogni procam individua la geometria della stanza e, in questo modo, fa prima una autocalibrazione e una autolocalizzazione e poi crea un modello 3D.

RoomAlive è in grado di rilevare in maniera automatica tutte le superfici orizzontali e verticali, adattando in tempo reale i contenuti alla geometria e ai colori degli oggetti. Infine, per mostrare le immagini in 3D nella giusta prospettiva, con i sei Kinect traccia la testa dell'utente e crea una vera e propria proiezione dipendente dalla posizione del giocatore. In questo modo si ottiene un effetto parallasse, in modo simile alla tecnologia integrata nel Fire Phone di Amazon.