Atari ET: il leggendario videogioco riesumato nel deserto

atari ET

Seppellire centinaia di cartucce per il famigerato gioco Atari ET e ritrovarle nel New Mexico in una discarica, ricoperte da cumuli di spazzatura. È quanto racconta una leggenda, chiamiamola così, che ruota attorno al destino delle prime unità del gioco, definito come il peggior videogame mai realizzato.

Nel 1983, la società di produzione decise di disfarsi del suo videogioco. Scelse come luogo il deserto di Alamogordo. La decisione fu presa in seguito ad un grosso crack finanziario che colpì il mercato dei videogiochi oltre trent'anni fa.

Circa 200 residenti ed appassionati del gioco si sono riuniti lo scorso sabato nel deserto del New Mexico per vedere ruspe e bulldozer all'azione, mentre scavavano alla ricerca di quasi un milione di copie di scarto del gioco che la stessa casa di produzione aveva voluto nascondere per sempre. "Mi sento piuttosto sollevato", racconta il regista Zack Penn, al quale si deve l'aver girato un film documentario dell'impresa. "Era buio pesto quella sera, ma siamo venuti con le nostre torce elettriche".

Dalla leggenda alla realtà, dunque. Sfidando tenebre e coyote, le cartucce del celebre videogame sono riemerse grazie al lavoro attento del team inviato dalla Fuel Industries. Il software era stato prodotto in quantità eccessiva e furono proprio questi eccessi ad incappare nel triste destino della sepoltura nella discarica.

L'idea è nata solo qualche mese fa, quando un team di studiosi ha deciso di chiedere il permesso per dare avvio agli scavi proprio nel luogo che la storia tramandava come “cimitero videoludico”. All'indomani dell'autorizzazione, quindi, la squadra archeologica ha intrapreso il duro lavoro di ricerca in condizioni decisamente non facili. Ma la soddisfazione non ha tardato ad arrivare quando le copie del gioco sono emerse dai cumuli maleodoranti di spazzatura.

Mai sottovalutare quello che una discarica può custodire.

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

Leggi anche:

- Global Game Jam: in 48 ore il videogame del futuro

- Sony: arriva PlayStation Now, videogiochi online su tutti i dispositivi

Pin It

Cerca