IF, il videogame contro il bullismo

gioco if

Contro il bullismo con un videogame. Si chiama “If You Can Company” il nuovo gioco, dedicato ai bambini dai 6 ai 12 anni, che educa a diventare emotivamente più intelligenti e a restare lontani da comportamenti legati al bullismo. IF, come lo chiamano i suoi ideatori, è tutt'altro che noioso.

Avventura e sfide sono al centro del videogame, ambientato nella città immaginaria di Greenberry. Il gioco è basato sulle cosiddette Sel (Social Emotional Learning) ossia la gestione delle proprie emozioni.

A ideare il gioco è stato Trip Hawkins, ex sviluppatore di Apple passato poi ad Electronic Arts. Nella scuola dei figli, la Nueva school tale disciplina è ampiamente affermata e si propone di insegnare ai ragazzi la gestione di emozioni come frustrazione e delusione, mostrando empatia nei confronti degli altri e accettando i propri fallimenti.

Ma come fare a racchiudere tutto ciò in un gioco educativo? In IF i piccoli devono affrontare una serie di sfide nella città di Greenberry confrontandosi con delle decisioni utili a rafforzare gli obiettivi di apprendimento. Nel frattempo dovranno gestire emozioni come frustrazione e delusione.

Quando sarà disponibile? Al momento sarà destinato solo agli iPad e sarà diffuso a gennaio. I primi capitoli saranno gratuiti, i successivi potranno essere acquistati con un abbonamento di 5 dollari al mese.

Curiosità. Il nome è ispirato a una celeberrima poesia di Kipling che contiene una serie di precetti su come comportarsi per essere davvero degno di essere chiamato "Uomo". Allo stesso modo, il gioco dovrebbe aiutare i bambini in età preadolescenziale a rafforzare le competenze per migliorare il loro EQ, ossia il quoziente di intelligenza emotiva.

Francesca Mancuso

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Bambini: usano il tablet prima di imparare a parlare

- Autismo: nuove possibilità di comunicazione grazie all'iPad

Pin It

Cerca