Xbox One, il debutto

Meno di 24 ore al debutto. Oltre 10mila punti vendita in 13 Paesi apriranno le loro porte per accogliere i fan che celebreranno l'arrivo dell' Xbox One. La tanto attesa console di Microsoft sbarcherà domani in tutto il mondo: da Auckland a Sydney, passando per Milano, Londra, New York e Los Angeles. Festeggiiamenti e party saranno inoltre trasmessi su Xbox.com e Xbox Live.

Euforia, dietro il lancio di un dispostivo multiservice in grado di trasformarsi in una piattaforma per guardare la tv, ricevere ed effettuare chiamate tramite Skype, accedere ai contenuti on demand interagendo con tablet e smartphone.

È così che, molto probabilmente, Redmond si riprenderà il trono dell'intrattenimento agli occhi della PlayStation 4. Lo farà appunto questa notte, presentando la Xbox One, l'erede di quella Xbox 360 venduta in 77 milioni di esemplari in tutto il mondo.

Per Microsoft, il primo punto a favore sarà il vanto di poter permettere a chi l'acquisterà di usare due delle numerose attività possibili in simultanea, suddividendo lo schermo con un comando vocale o un apposito gesto che verrà captato dal rinnovato Kinect. E grazie alla presenza di un ingresso attraverso cui far passare il segnale del decoder, si potrà vedere la tv in digitale terrestre mentre, ad esempio, si gioca a Forza Motorsport 5.

Frugando tra le moltissime novità della nuova console di videogiochi Xbox One, che al pubblico europeo costerà 499 euro, tuttavia, quello che resta impresso è la relazione affascinante proprio con la nuova Kinect.

Il sensore è infatti stato potenziatio e migliorato (risoluzione a 1080p, microfoni a matrice multipla e capacità di registrazione dei video a 30 fotogrammi al secondo) e rappresenta senza dubbio la vera rivelazione, nel bene e nel male. Più integrata nelle interfaccia, funziona bene anche a luce spenta.

Per quanto riguarda invece la macchina nel suo complesso, le specifiche tecniche sono quelle di un pc di fascia media (processore a 8 core e 8Gb di Ram), mentre alcune riviste tecniche sembrano convinte che sia meno perfomante della rivale Ps4.

Sull'interfaccia, se è vero che sarà più facile usare la console, è anche evero che ricalca in modo quasi spasmodico Windows 8. Al centro la schermata Home, sulla sinistra quella dei preferiti che mostra le app installate, mentre sulla destra c’è l’Xbox Store, da dove si scaricheranno contenuti quali i videogiochi, la musica di Xbox Music e i programmi TV e i film on-demand di Xbox Video.

Capablanca

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

LEGGI anche:

- Xbox, tutto quello che c'è da sapere prima della presentazione

- Xobx 720: sarà simile alla PlayStation 4

Pin It

Cerca