PES 2014: arrivano le immagini in anteprima

Pes 2014 2

Pro Evolution Soccer 2014 sulla griglia di partenza: la Konami pubblica su Facebook delle foto in anteprima della popolare serie calcistica. Maggiore risoluzione e attenzione ai dettagli lo scopo della nuova versione. La guerra con Fifa è sempre più agguerrita.

La società giapponese promette un discreto salto di qualità. Il videogame sarà infatti progettato con un motore completamente nuovo, ideato e sviluppato per un certo numero di anni, e che sfrutta il rinomato Fox Engine di Kojima Production, ma ampliato e migliorato per soddisfare le richieste specifiche necessarie ad un gioco basato sul calcio.

Pes 2014 sembra aver superato le precedenti limitazioni imposte dai sistemi di animazione più datati, consentendo al team di Pes Productions di dar vita ad un gioco molto più adeguato alla dinamica di un match di alto livello. Pertanto i giocatori potranno essere in costante movimento, cosa che rispecchia il moderno approccio al calcio. I produttori hanno esaminato cosa succede nelle partite reali, dando anche spazio alle inventive dei singoli, che spesso risolvono partite che sembrano perse.

Secondo quanto illustrato dalla Konami, le caratteristiche principali di Pro Evolution Soccer 2014 includono TrueBall Tech, una tecnologia che permette non solo di gestire un passaggio, ma anche una visione ampia di gioco, in modo da poter prevedere cosa è necessario per guadagnare metri su un difensore che sta rincorrendo l’attaccante verso la porta avversaria.

Con TrueBall Tech, il giocatore ha inoltre il controllo totale sull’angolazione del corpo ottimale per la ricezione della palla, cosa che le versioni precedenti non consentivano di assicurare. In questo modo quindi si potrà disporre di gestione a 360 gradi entro parecchi metri intorno al giocatore, potendo proteggere la palla da giocatori avversari.

E non è solo la parte tecnica ad essere stata potenziata. La Konami ha deciso anche di investire su quello che costituisce la parte emotiva, quello cioè che gli appassionati chiamano “il bello del calcio”. Per questo ha messo a punto Hearth, la tecnologia che si propone di ricreare gli effetti del sostegno della squadra, sia su base individuale al singolo giocatore che a livello globale a tutta la squadra.

E a proposito di realismo al via anche Pes Id, con il quale sarà possibile giocare con lo stile del calciatore reale, riconoscendo i suoi punti di forza e di debolezza. Dal semplice passaggio alle tattiche più complesse, il personaggio virtuale si comporterà quindi come il suo alter ego reale. Attualmente sono stati caratterizzati 50 giocatori, tra i più famosi.