Nintendo 3DS: boom di vendite

Nintendo 3DS vendite

Dal giorno del suo debutto - 25 marzo 2011 - ad oggi, in Italia il Nintendo 3DS ha raggiunto quota 243.700 unità vendute (nel mondo oltre 15 milioni). Numeri da record, che hanno battuto le vendite di Nintendo DS e Wii, (rispettivamente con 108.000 e 63.600 unità), e che nel 2011 hanno portato all’azienda di Super Mario a controllare il 72% del settore delle console portatili.

Se a primo avviso gli ottimi risultati del Nintendo 3DS potrebbero sembrare “banalmente” legati alla sua caratteristica distintiva, la stereoscopia 3D (frutto della tecnologia parallax barrier, applicabile solo a schermi di pochi pollici di grandezza), un’analisi di mercato più approfondita rivela che c’è dell'altro: il grande successo è dovuto infatti al taglio di prezzo deciso dall’azienda nipponica, da 259 a circa 170 euro.

Quasi 90 euro di differenza che hanno finito per convincere all’acquisto gli indecisi, specie nel periodo natalizio. Fondamentali, ovviamente, sono stati anche i titoli rilasciati, tra cui Super Mario 3D Land e Mario Kart 7 (tra i videogiochi più venduti), Resident Evil Revelations, One Piece Unlimited Cruise SP, Tekken 3D, Kid Icarus Uprising e Metal Gear Solid 3D Snake Eater.

Se da un lato bisogna dare atto a Nintendo di aver finora vinto la sua sfida, allo stesso tempo bisogna anche constatare che la console 3D non ha avuto di fronte molta concorrenza. Ecco quindi che il debutto della Sony Playstation Vita del prossimo 22 febbraio viene visto con ancor più attesa. La PS Vita sarà disponibile a 302,99 euro in versione 3G/Wi-Fi e 252,99 euro in versione solo Wi-Fi: una differenza economica rilevante rispetto al 3DS, anche se si tratta di due console molto diverse. Viste le recenti vendite di PS Vita in Giappone, però, è lecito aspettarsi un ribasso di prezzo anche per la console Sony, prima o poi.

Antonino Neri

Pin It

Cerca