RomeCup 2014: i robot in scena nella capitale

google robot

Partita la RomeCup 2014, la fiera di robotica che vede mostre, competizioni, convegni e laboratori tutti incentrati sui robot, sulle loro funzionalità e possibili applicazioni. L’evento, alla settima edizione, è stato organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale e si svolge quest’anno tra la Città Educativa, il Tempio di Adriano, l’Ipsia Cattaneo e il Campidoglio. Protagoniste anche le scuole.

L’evento, iniziato ieri e in chiusura domani 21 marzo, ha lo scopo di mostrare l’eccellenza della robotica, un campo sempre più in espansione e con molteplici applicazioni nel presente e nel futuro. L’iniziativa è quindi anche spunto di riflessione e di confronto con Università e centri di ricerca, a lavoro su soluzioni robotiche che sempre di più mirano ad integrarsi nella società, dagli esoscheletri ai robot domestici.

Secondo il Dipartimento di Statistica dell’International Federation of Robotics (Ifr) si attende tra il 2014 e il 2016 una crescita delle installazioni di robot del 6 per cento in media all’anno. La previsione è stata effettuata considerando le potenzialità di campi di applicazioni come l’elettronica, il cibo e l’industrializzazione dei paesi emergenti.

“Queste tecnologie stanno aprendo le porte ad applicazioni completamente nuove per i robotspiega a questo proposito Andreas Bauer, presidente del Ifr Industrial Robot Suppliers Group – Per me è impressionante lo sviluppo in materia di cooperazione e le opportunità che vengono fornite dai nuovi settori per l’automazione, soprattutto dove attualmente non si utilizzano i robot umanoidi.

In questo scenario l’Italia sembra giocare un ruolo di primo piano. Secondo il ‘Libro Bianco’ dell’Enea, presentato in occasione della RomeCup, il nostro paese rappresenta il quarto mercato mondiale di dispositivi robotici e il quinto produttore internazionale. Questa stima riflette una discreta percentuale di eccellenze nel settore che provengono dal nostro paese.

Anche l’Europa, a questo proposito, ha recentemente premiato la nostra robotica: il Georges Giralt Award 2014 è stato infatti conferito a Manuel Catalano, giovane ricercatore italiano che ha studiato nuovi muscoli e mani robotiche tra il Centro di Ricerca ‘E. Piaggio’ dell'Università di Pisa e l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

Che la soluzione alla crisi economica possa partire proprio dai robot?

RDC

Seguici su Facebook, Twitter e Google +

LEGGI anche:

- Come i robot cambieranno il futuro dell'uomo

- Robot: entro il 2029 saranno più intelligenti dell'essere umano

Pin It

Cerca