Ora della Terra: luci spente anche sulla Stazione Spaziale

esa kuipers iss

Sabato 31 marzo il mondo intero spegnerà le luci: dalle 20.30 alle 21.30 imprese, aziende e cittadini resteranno al buio simbolicamente per la la sesta edizione dell'Ora della Terra, evento globale del WWF volto a sensibilizzare l'opinione pubblica sull'emergenza dei cambiamenti climatici.

Ma per la prima volta, dopo la prima edizione del 2007 che coinvolse la sola città di Sidney, l'evento sbarcherà sulla Stazione Spaziale Internazionale, da dove l'astronauta dell'Agenzia spaziale europea ed ambasciatore del WWF André Kuipers terrà d'occhio il nostro pianeta condividendo in diretta foto e commenti della propria esperienza sul suo profilo Twitter '@Astro_Andre'.

Secondo quanto scrive la stessa Esa sul suo sito web, "durante i sei mesi della missione PromISSe" a bordo della stazione orbitante André "userà il suo vantaggioso, unico, punto di osservazione dallo spazio per attirare l'attenzione sulla necessità di ridurre la sempre crescente impronta umana sulla Terra". E lo farà guardando l'ora di buio che sabato investirà il pianeta: 51 ipermercati Auchan sparsi in 11 regioni hanno già reso noto che spegneranno una delle insegne esterne per tutta la giornata e, ogni ora, le luci dei punti vendita si abbasseranno per dare maggior risalto all'iniziativa mentre uno spot radiofonico avvertirà i clienti.

"Non c'è modo migliore di accrescere la consapevolezza per il futuro del più bel pianeta nell'universo”, ha dichiarato Andrè. "Lavorare per capire il nostro pianeta è ciò che l'Esa fa ogni giorno, e prendere parte a 'L'Ora della Terra' permette alle persone di unirsi a noi in questo impegno".

Sin dallo start australiano 'L'Ora della Terra' è diventata l’azione volontaria più grande del mondo per portare in primo piano i cambiamenti climatici e la necessità di sostenibilità. Nel 2011 hanno partecipato ben 5251 città raggiungendo quasi i 2 miliardi di persone in 135 Paesi attraverso sette continenti e spegnendo monumenti simbolo come il Colosseo, la Cupola di San Pietro, il Duomo di Milano, la Tour Eiffel, il Cristo Redentore di Rio e le avveniristiche Kuwait Towers.

AR