Musica: prove di console touch-screen

immagine

Anche se i dj di tutto il mondo criticano fortemente l’idea che piatti ed attrezzature varie debbano essere digitalizzate durante le esibizioni dal vivo, stanno nascendo idee e strumenti per il mixaggio basati sulla tecnologia touch-screen. A differenza dei vari iPod e iPad che sono già sul mercato, però, la diffusione dei nuovi kit per dj necessiterà di più tempo, proprio a causa dei prezzi tutt'altro che contenuti.

Ma intanto il designer Gerg Kaufman, per la sua tesi di ricerca all’Istituto d’Arte di Kansas City, ha ideato la linea 'Multi Touch Light Table', una superficie touch-screen estremamente liscia che può permettere ad ogni dj di trasportare tutta la sua attrezzatura in un trolley e scratchare come se stesse mandando un sms con l'iPhone.

L’interfaccia del dispositivo è semplice e basata su multi-touch e gesti. Il modello è piuttosto intuitivo, non appena si afferrano le sue potenzialità. Il beat-matching, noto infatti per la sua complessità, può essere effettuato con un doppio colpo del dito sul piatto desiderato.

Tuttavia, nel merito ci sono alcuni problemi che possono sorgere e sono legati alla disponibilità delle versioni del software o ad eventuali limitazioni imposte dai produttori degli strumenti sulle piattaforme.

Anche perché la nuova version, che fa da apripista ad un'esperienza fuori dal comune per quanto riguarda l’interazione tra il pubblico e il dj, non ha neppure ancora un nome. Soprannominata Töken, non viene neanche descritta sul suo sito ufficiale 'Token Experience'. Si legge solo che il pannello del prototipo è una “piattaforma con tecnologia multi-touch” e che è stata creata da Rodrigo Campos da Santiago del Cile, nella speranza di portare il concetto di “esibizione live” al prossimo livello.

Antonino Neri

Pin It

Cerca