Ridiamo come le scimmie da 16 milioni di anni

orango1

Secondo i ricercatori dell'Università di Hannover, l'origine della risata è vecchia di 16 milioni di anni e riguarda la storia evolutiva dei primati, uomo compreso. Ma fino ad un recente studio condotto dalla primatologa dell'Università di Portsmouth, Davila Ross, non era ben chiaro se effettivamente esistesse un legame tra scimmie ed esseri umani, nel loro modo di scoprire allegramente i denti.

La risata delle scimmie, era infatti catalogata come riflesso empatico volontario di imitazione e non come risposta involontaria a uno stimolo esterno. La dottoressa Ross ed il suo team,  hanno invece scoperto che i nostri più vicini parenti del regno animale, soffrono il solletico e sono capaci di ridere proprio come noi.

Per giungere a questa conclusione, sono stati sottoposti all'esperimento, solleticandone collo, palmo delle mani e piedi, 3 bebè e 20 giovani scimmie, per un totale  di oltre 800 risate registrate appartenenti a bambini, scimpanzè, oranghi, bonobo e gorilla.

Le risate, che hanno evidenziato delle diversità talvolta sostanziali, sono tuttavia tutte riconducibili alla differenziazione delle specie sull'albero genealogico creatosi nel corso dell'evoluzione.

E benché le difformità tra le risate dei bambini e quelle delle scimmie fossero particolarmente marcate, sono stati riscontrati elementi simili con i nostri "cugini" più vicini come i bonobo ed i gorilla, con cui non a caso condividiamo oltre il 96% del patrimonio genetico.

Grazie a questa meravigliosa scoperta i ricercatori potranno addentrarsi ancora più a fondo sull'origine del linguaggio, poiché entrambi, (riso e linguaggio), coinvolgono il controllo della respirazione e la vibrazione delle corde vocali.

Ma non solo, poiché la risata ha una componente sociale molto forte, tanto che secondo la dottoressa Ross, gli umani ridono 30 volte più volentieri in presenza di altri umani, la scoperta potrà aiutare a migliorare i contatti con le scimmie sia libere che in cattività.

Insomma, quella reazione emotiva che ci modifica il ritmo respiratorio, che crea delle scosse che si ripercuotono nella gola, che ci fa scoprire i denti e talvolta ci fa anche piangere, ha trovato una spiegazione non solo temporale, ma anche evolutiva e per una volta, sperando sia l'unica, ridere, è una cosa seria.

Pin It

Cerca