Tecno-sesso: il piacere tra realtà e virtuale

immagine

Si chiamano Micha Cardenas ed Elle Mehrmand e, per esplorare la metamorfosi della sessualità nel mondo moderno, propongono Technésexual, una performance d'avanguardia che dimostra come oggi sia possibile vivere un'esperienza sessuale a metà tra realtà e virtuale.

I due scienziati del "tecnosesso", che non fanno certo i conti con la timidezza, si esibiscono su un palco, vestiti solo con indumenti intimi e sensori biometrici e di pressione. Supportati da un computer e da uno schermo, danno inizio ad uno spettacolo innovativo, disinibito e decisamente curioso, in cui simulano un incontro appassionato e focoso, per dimostrare il risultato della loro creatività.

Technesex

I sensori, posizionati su punti strategici del corpo, rilevano e riproducono le risposte alle stimolazioni sessuali di organi come il cuore e la pelle. Così, i dati raccolti, vengono processati tramite Freeduino (un clone della piattaforma hardware Arduino) e Puredata (linguaggio di programmazione grafico per audio e video in real time), per creare la traduzione virtuale dei movimenti dei corpi in relazione tra loro.

Ma non basta: i due pionieri del sesso avveneristico, fanno in modo di inviare l'audio a Second Life, il famoso multi users virtual environment (MUVE), che a sua volta riproduce in tempo reale, una versione tridimensionale della performance di Micha ed Elle, perfettamente sincronizzata.

Risultato: una diretta divertente ed irriverente, di un ménage à deux tra avatar. Così, Micha ed Elle, alternano baci e carezze aprendo una finestra di collegamento tra realtà e virtuale, in cui coinvolgono sia il pubblico in sala che quello di Second Life.

La performance, è stata proposta ad Arse Elektronica 2009, il Festival del sesso e della tecnologia, presentato a San Francisco lo scorso Ottobre, in cui installazioni, proiezioni, discussioni e performance, hanno raccontato il tema di quest'anno: "Of Intercourse and Intracourse". 

E mentre i temi per il prossimo anno, sono già in discussione, Micha, un'artista transgender impegnata anche politicamente ed Elle, una musicista e media artist d'avanguardia, continuano ad esibire la loro sperimentazione, audace e futuristica. Il futuro del sesso è fatto di microchip? Può darsi, ma il piacere rimane ancora una prerogativa tutta umana.

Photo Credit: "Scott Beale / Laughing Squid"

Pin It

Cerca