“Google” è la parola del decennio. E per il 2010?

Google word of the year

Google. Nella ventesima edizione della “Word of the year” (parola dell’anno) l’American Dialect Society, associazione che si occupa dello studio della lingua inglese in Nord America, ha eletto il nome del colosso di Mountain View come parola rappresentativa del decennio appena trascorso.

Per il 2009, invece, la parola dell’anno è stata “tweet”, il breve messaggio inviato via Twitter, che in inglese è diventato anche verbo, “to tweet”, ovvero l’atto di inviare tale messaggio.

La votazione, tenutasi l’8 gennaio a Baltimora, è stata presieduta da Allan Metcalf, Executive Secretary del MacMurray College, e Grant Barrett, capo del  New Words Committee of the American Dialect Society e direttore editoriale del dizionario online Wordnik.com. Quest’ultimo ha affermato che “entrambe le parole sono un prodotto dell’era dell’informazione, dove ogni persona ha la possibilità di soddisfare la propria curiosità. […] Avevo pensato che “blog” avrebbe ricevuto il premio come parola del decennio, ma la maggior parte delle persone ha votato google."

Come viene scelta la “Word of the Year"? Questa non è necessariamente una parola, ma viene intesa in senso più ampio, e può essere quindi anche una frase. Le parole e le frasi non devono essere di nuovo conio, ma devono aver avuto un significato di rilievo nell’anno appena trascorso, un po’ come la “Person of the Year” eletta dal Time.

E per l’anno 2010 quale potrebbe essere la parola più rappresentativa? Ancora presto per dirlo, anche se si può ipotizzare che sia legata a green ed eco-sostenibilità.

Pin It

Cerca